Scuole chiuse: come restare al passo
iStock
Scuole chiuse: come restare al passo
News

Scuole chiuse: come restare al passo

Consigli per studiare da casa: 2. I semafori

Pillole quotidiane per aiutare studenti (e famiglie) a organizzare lo studio in tempi di Covid-19. Firmate da due fuoriclasse dell'insegnamento: Marcello Bramati e Lorenzo Sanna. Dirigenti e docenti dei licei Faes di Milano, hanno scritto assieme Basta studiare! e Leggere per piacere (Sperling & Kupfer). Ogni mattina alle 8.30 su panorama.it a partire dal 13 marzo 2020 consigli, dritte e buone pratiche per alunni di tutte le età.


Ci sono materie che necessitano di allenamento quotidiano. Sono quelle del tuo indirizzo di studi, che all'esame di maturità saranno in seconda prova, per intenderci. A queste aggiungiamo l'inglese. Queste materie, quando non si va a scuola, prendono polvere. Ci si disabitua subito a una traduzione dal latino, o a un esercizio di matematica o fisica complesso; il consiglio è quello di esercitarle ogni giorno.

Avrai un carico di lavoro settimanale assegnato dal tuo docente, cerca di rispettarlo senza cedere a una traduzione scaricata da internet, o a un esercizio copiato chissà come: la scuola non è aperta e non lo sarà per un certo tempo, serve pensare con responsabilità alla tua preparazione, specie in materie in cui poi potrebbe essere assai difficile recuperare lo smalto perduto.

Prendi il programma svolto fino a questo punto dell'anno e disegna sull'indice del libro, con un pastello, dei semafori. Luce verde se conosci l'argomento così bene da non doverlo ripassare. Luce gialla se capisci che sia necessario riprendere teoria e fare un po' di esercizi. Infine segna luce rossa se capisci che quell'argomento va ripreso da capo, perché non sai da che parte iniziare.

In caso di semaforo giallo, o rosso, il consiglio è di scrivere a un tuo compagno di condividere online appunti e impressioni - ma potresti anche contattare il docente, sempre per vie di comunicazione consentite dalla tua scuola in questo periodo così particolare.

Sono giorni in cui si devono tenere allenate conoscenze e competenze ed è possibile anche provare a recuperare del terreno perduto. Quello dei semafori è un metodo che può aiutare ad avere piena coscienza di ciò che si padroneggia e di ciò che invece magari si pensava di conoscere, ma non è così: lo abbiamo pensato per le materie di indirizzo, bisognose di attenzione quotidiana, o quasi, ma puoi estenderlo a ogni materia. E potrà esserti utile anche quando farai l'università!

Ti potrebbe piacere anche

I più letti