laboratorio wuhan covid
(Getty Images)
laboratorio wuhan covid
Salute

Oms: «Il Covid è fuoriuscito dal laboratorio di Wuhan. Probabilmente»

Per Peter Embarek, capo della delegazione di scienziati internazionali inviati in Cina dall'OMS per rilevare l'origine del Covid, è la fuga del virus da un laboratorio della città cinese dove sono stati rilevati i primi casi a fine 2019 parte delle ipotesi "probabili"

Sono passati 18 mesi dall'inizio della pandemia molte domande restano ancora senza una risposta. A cominciare da quella più importante ovvero come si è sviluppata la pandemia da Sars Cov- 2. Tra complotti immaginari e l'ostinato silenzio delle autorità di Pechino arriva in queste ore la testimonianza di Peter Ben Embarek capo delle investigazioni dell'Organizzazione mondiale della sanità sull'origine del Sars-Cov-2, che è colui che ha firmato il rapporto congiunto Oms-Cina nel marzo 2021.Ora secondo quanto dichiarato all'interno del documentario intitolato" The Mystery of the Virus - A Dane Seeking the Truth in China" andato in onda ieri sera sul canale danese TV, «Il paziente zero del Coronavirus potrebbe essere un impiegato del laboratorio di Wuhan che lavorava a stretto contatto con i pipistrelli». Peter Ben Embarek ha anche ricordato di quanto sia stato difficile discutere di questa teoria con gli scienziati cinesi «la delegazione dell'OMS ha ottenuto il permesso di visitare due laboratori dove si effettuano ricerche sui pipistrelli ma nel corso di queste visite abbiamo avuto diritto a una presentazione, poi abbiamo potuto parlare e fare le domande che volevamo porre, ma non abbiamo avuto la possibilità di consultare alcuna documentazione». Altro dettaglio importante riferito dal capo delle investigazioni dell'OMS è "che nessuno dei pipistrelli vive allo stato brado nell'area di Wuhan e che le uniche persone che probabilmente si sono avvicinate ai pipistrelli sospettati di ospitare il virus che ha causato Sars-Cov-2 sono i dipendenti dei laboratori della città". Tra la delegazione dell'OMS e i ricercatori cinesi vi furono diversi attriti visto che le autorità di Pechino avevano ordinato e fatto pressioni affinché «venisse escluso dal rapporto ogni riferimento all' ipotesi di una fuga da un laboratorio". Cosi' dopo oltre 48 ore di discussione, il team degli scienziati convenne di scrivere che era «molto improbabile» che il virus potesse essere accidentalmente fuoriuscito dall'Istituto di virologia di Wuhan o da un'altra struttura della città. Ora per Embarek è «probabile che un impiegato del laboratorio abbia aver inavvertitamente portato il virus a Wuhan dopo aver raccolto campioni sul campo. All'inizio, non volevano menzionare nulla del laboratorio nel rapporto, perché lo ritenevano impossibile», ha detto. «E quindi abbiamo ritenuto che non c'era bisogno di perdere tempo su questo». Le clamorose dichiarazioni di Peter Ben Embarek arrivano mentre l'OMS ha nuovamente chiesto a tutti i paesi compresa la Cina "a condividere le informazioni sui primi casi perché per affrontare la leak lab theory, è importante avere accesso a tutti i dati». Fino ad ora il muro eretto dai cinesi ha tenuto anche se non è detto che questo regga per sempre. La pandemia da Sars Cov-2 ha ucciso almeno 4,3 milioni di persone, ma l'OMS stima, tenendo conto dell'eccesso di mortalità legato direttamente e indirettamente al Covid-19, che il bilancio della pandemia potrebbe essere da due a tre volte superiore. Loro, le loro famiglie e tutti noi aspettiamo delle risposte.
Ti potrebbe piacere anche

I più letti