Senato: ecco come funziona all'estero
Ansa
Senato: ecco come funziona all'estero
News

Senato: ecco come funziona all'estero

Come viene eletto, le funzioni e i compiti della Camera alta in sei Paesi del Mondo. Senato, ecco cosa prevede la riforma Renzi

Renzi è stato chiaro: “Si può discutere, ma Senato non deve più essere eletto”. Tra mille polemiche, anche interne al suo partito, il presidente del Consiglio non si ferma e continua: "Non è che il Parlamento è un passacarte, può ragionare, discutere il ddl costituzionale del governo. Ma i paletti fondamentali sono che i senatori non prendano indennità, che siano perciò presidenti di Regione e sindaci che fanno altre cose, e che non votino più la fiducia e il bilancio".

Poi aggiunge: "Che il Senato non sia eletto, perché in Italia abbiamo il numero di politici più alto d'Europa e l'America, che e' l'America, ha la metà dei parlamentari italiani".

Ma come funziona il Senato nel resto del Mondo? Quali sono le sue funzioni? Viene eletto con suffragio universale oppure no? Ecco che cosa accade in sei Paesi tra cui Usa e Giappone. 

Spagna
Il Congresso e Senato compongono le Cortes. Il Senato è composto da 208 membri eletti con suffragio universale, 56 eletti dalle assemblee territoriali autonome. IL senato è a composizione mista e la stesa costituzione spagnola lo definisce “la Camera di rappresentanza territoriale”. Il Senato è composto da un numero variabile di senatori eletti con un sistema misto e attualmente essi sono 264. I senatori eletti a suffragio universale rimangono in carica per una legislatura di quattro anni, mentre quelli designati dalle Comunità Autonome possono essere sostituiti in qualsiasi momento (anche se di solito ciò avviene difficilmente e, quindi, anch'essi rimangono in carica per l'intera legislatura).

Giappone

Il senato è composta da 242 membri con un mandato di sei anni e non può essere sciolto completamente: metà dei suoi membri , infatti, vengono rinnovati ad ogni elezione. In Giappone esiste un bicameralismo imperfetto e il senato può bloccare ogni legge in discussione pur avendo poteri molto diversi dalla Camera.

Usa
Il Senato è composta da 100 membri eletti, due per ciascun Stato. Condivide con la Camera solo il potere legislativo e il controllo sull’operato dell’esecutivo. La sua organizzazione e i suoi poteri sono delineati dall'articolo 1 della Costituzione degli Stati Uniti. Il Senato è presieduto dal Vice Presidente degli Stati Uniti d'America;  Il senato possiede anche alcuni poteri esclusivi, tra cui la ratifica dei trattati internazionali e l'approvazione delle nomine di molti funzionari e dei giudici federali.

Gran Bretagna
La Camera dei Comuni e la Camera dei Lord formano il Parlamento. E’ elettiva solamente la Camera dei Comuni mentre l’appartenenza alla Camera dei Lord , in passato, era scandita dal diritto ereditario. Oggi, la Camera dei Lord è composta da membri ereditari, membri a vita e dai vescovi, ovvero i Lord spirituali.

Germania
Il Bundersrat è la Camera Alta, ovvero l’organo attraverso il quale i rappresentanti dei Lander che sono paragonabili alle Regioni, possono  partecipare al potere legislativo e all’amministrazione dello Stato Federale. Tra i compiti anche le questioni europee.

Francia
I senatori sono eletti con suffragio indiretto e sono 348. Vengono eletti dall’assemblea Nazionale e da circa 150 mila elettori tra amministratori locali, consiglieri regionali, sindaci. Ii dibattiti al Senato sono di solito meno intensi e sono meno seguiti da parte dei mezzi di comunicazione. Esso però ha gli stessi poteri dell'altra camera.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti