La Rai ed il mistero dei palinsesti
La Rai ed il mistero dei palinsesti
News

La Rai ed il mistero dei palinsesti

Secondo rinvio per la presentazione dei programmi autunnali; problemi tecnici o beghe interne?

I romanocentrici diranno che quando la presentazione dei palinsesti autunnale Rai si faceva anche nella capitale, questi intoppi non c’erano. Perché quest’anno per la prima volta viale Mazzini ha deciso di tagliare la giornata romana e di  organizzare la presentazione solo a Milano. Il 18 giugno, diceva la comunicazione ufficiale inviata oggi, in via Mecenate, alla presenza di tutto il gotha Rai: il direttore generale Luigi Gubitosi, Fabrizio Piscopo e Lorenza Lei per la Sipra, Antonio Marano e i direttori di rete Giancarlo Leone, Angelo Teodoli e Andrea Vianello.

Invece così come saltò all’ultimo momento la prima convocazione per la presentazione del festival di Sanremo, oggi pomeriggio è stato annullato  improvvisamente anche l’appuntamento per la presentazione dei palinsesti: «Motivi tecnici» diceva la seconda comunicazione specificando che presto ci sarà una nuova data. Che è successo? Forse una semplice concomitanza di date (in quel periodo a c’è il Festival della creatività di Cannes) di cui nessuno si era accorto fino a ieri. O forse qualche problema sul gradimento dei palinsesti che il consiglio d’amministrazione voterà giovedì prossimo. Pare che Antonio Verro , insieme a qualche altro consigliere di centrodestra non sia felicissimo. Ha portato a casa l’avvento di Nicola Porro al nuovo talk di Raidue in cambio però di un Davide Parenzo a Raitre e di Gianluigi Paragone a Raidue.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti