Matteo Renzi, eccolo qui. Lontano dai trionfi alle primarie del PD, o dall'entusiasmo di un 40% alle Europee. Lasciati ormai alle spalle lo show della Leopolda e la prima fase "decisionista" del suo Governo.

Molto più vicine le cocenti sconfitte al Referendum costituzionale, le conseguenti dimissioni da premier, la débacle alle Amministrative del giugno 2017. Passando dagli scandali Boschi e Lupi, fino all'ultima sconfitta in ordine cronologico: la batosta alle elezioni regionali in Sicilia.

Il declino di un leader scritto dalle espressioni del suo volto.

Per saperne di più


© Riproduzione Riservata

Commenti