Politica

Caso Salvini-Diciotti: niente processo per Salvini

La Giunte per le autorizzazioni ha votato. Niente processo per il Ministro dell'Interno

migranti Diciotti

La Giunta per le Autorizzazioni del Senato ha votato per il No al processo contro il MInistro dell'Interno, Matteo Salvini, richiesta dal Tribunale dei Ministri di Catania in merito all'accusa di sequestro di persona sul famoso caso dei 177 migranti della nave Diciotti a cui per giorni è stato vietato lo sbarco.

Una decisione, quella della Giunta, annunciata dopo l'esito del voto online sulla piattaforma Rousseau del Movimento 5 stelle che con il 59% ha votato a favore del no al processo.

16 i voti contrari in giunta contri i 6 favorevoli. Il caso è chiuso, le polemiche no.

Come funziona il voto online

Gli iscritti alla piaffaroma Rousseau sono chiamati al voto solo oggi, lunedì 18 febbraio, dalle ore 10 alle ore 21.30. L'orario di chiusura delle urne virtuali è stato differito a causa di problemi sulla piattaforma avuti in mattinata, anche per l'elevato numero di accessi da parte degli iscritti.

Questo il questito presente sulla "scheda online"

"Il ritardo dello sbarco della nave Diciotti, per redistribuire i migranti nei vari paesi europei, è avvenuto per la tutela di un interesse dello Stato?
- Sì, quindi si nega l'autorizzazione a procedere.
- No, quindi si concede l'autorizzazione a procedere.

Una domanda che ha creato diverse polemiche dato che, in sintesi, per autorizzare il processo si deve votare No mentre per non autorizzare si deve dire Si

Il risultato del voto determinerà la posizione dei parlamentari del Movimento 5 Stelle quando saranno chiamati ad esprimere la loro opinione. In primo luogo all'interno della Giunta per le Immunità del Senato

Il voto in Giunta

Martedì 19 ci sarà il tanto atteso voto dei membri della Giunta per le Immunità del Senato che dovrà dare il via libera o meno alla richiesta presentata dal Tribunale dei Ministri di Catania di poter processare Matteo Salvini.

Visto l'esito del voto sulla piattaforma Rousseau pare scontato il rifiuto della Giunta. Salvini così non andrà a processo.

Queste le posizioni dei partiti e dei loro rappresentanti in Giunta:

Lega: contraria

M5S: contraria

Pd: favorevole

Forza Italia: contraria

Fratelli d'Italia: contraria

Composizione della Giunta, 23 elementi totali: Lega 4 rappresentanti; M5S 7; Pd 4; FI 4, Misto 2, Autonomie 1, Fdi 1.

- AUGUSSORI Luigi - Lega
- BALBONI Alberto - FdI
- BONIFAZI Francesco - PD
- CRUCIOLI Mattia - M5S
- CUCCA Giuseppe Luigi Salvatore - PD
- D'ANGELO Grazia - M5S
- DE FALCO Gregorio - Misto
- DURNWALDER Meinhard - Aut (SVP-PATT, UV)
- EVANGELISTA Elvira Lucia - M5S
- GALLICCHIO Agnese - M5S
- GASPARRI Maurizio - FI
- GIARRUSSO Mario Michele - M5S
- GINETTI Nadia - PD
- GRASSO Pietro - Misto
- MALAN Lucio - FI 
- MODENA Fiammetta - FI 
- PAROLI Adriano - FI 
- PELLEGRINI Emanuele - Lega
- PILLON Simone - Lega
- RICCARDI Alessandra - M5S
- ROSSOMANDO Anna - PD
- TESEI Donatella - Lega 
- URRARO Francesco - M5S



© Riproduzione Riservata
tag:

Leggi anche

Caso Salvini-Diciotti. Ecco perché non ci sarà la crisi di Governo

In attesa del voto dei grillini sul web per decidere se processare o meno Salvini si parla addirittura di una crisi, senza motivo

Commenti