Peter Pan e i diritti dell'infanzia
Peter Pan e i diritti dell'infanzia
News

Peter Pan e i diritti dell'infanzia

In occasione dell'anniversario della Convenzione sui diritti dell'infanzia, lo chef Gianfranco Vissani cucina per Peter Pan, associazione che aiuta i bambini oncoematologici

 

Era il 20 novembre 1989. Dopo un lento e faticoso cammino, l'Assemblea delle Nazioni Unite adottava la Convenzione sui diritti dell'infanzia e dell'adoloscenza. Vi aderirono 193 Paesi tra cui l'Italia. "L'umanità deve all'infanzia il meglio di ciò che ha da offrire" - esclamò, di fronte all'Assemblea, Kofi Annan, allora segretario generale dell'ONU. Fu così solennemente sancito il  diritto di ogni bambina e di ogni bambino perché abbiano le medesime opportunità di costruire il proprio futuro.

 

Ma, si sa, tra il dire e il fare...

 

Per fortuna accade che siano le persone normali, i volontari, a cogliere il valore dei proclami e a impegnarsi perché diventino realtà. E' il caso di Giuliana Battisti, una signora che vive e lavora a Roma, "orvietana d'adozione" - come ama definirsi. Colpita dalla condizione di Angelo, un bambino del sud malato di leucemia, in cura all'Ospedale Pediatrico Bambin Gesù, e dai disagi logistici ed economici sopportati dai suoi genitori, sente l'impulso di fare qualcosa per alleviare tante difficoltà e lo promette al bambino. Mesi dopo, apprende dai media dell'esistenza dell'associazione Peter Pan e del lavoro di tanti volontari in favore dei bambini oncoematologici. E il ricordo della promessa fatta a Angelo torna stringente alla mente. Visita la struttura di accoglienza (la casa di Peter Pan), si documenta e si convince ancor più della necessità di un impegno per quei bambini.

 

Complice poi un aperitivo con  Antonio Concina, sindaco di Orvieto, e Gianfranco Vissani, master Chef, propone l'idea di un evento conviviale di solidarietà a favore di Peter Pan, guadagnando subito il sì convinto di entrambi. "La nostra- sottolinea il sindaco - è una piccola città d'arte, ma di grande storia e di grande cuore. Questo evento è anche un modo per partecipare, insieme a più di 200 comuni italiani dal nord al sud, alla campagna Io come tu promossa dall'Unicef per celebrare la ricorrenza della Convenzione sui diritti dei bambini".

La signora riesce a coinvolgere un buon numero di benefattori e giovedì21 novembre Gianfranco Vissani preparerà una cena di beneficenza al “Giardino degli Aranci”, il ristorante del Kolbe Hotel di Roma.  All’evento, a cui hanno assicurato la loro partecipazione e il sostegno il Comune di Roma e di quello di Orvieto, prendono parte anche diverse personalità del mondo della cultura, dello spettacolo e dello sport.

 

"Mi piace pensare - racconta Giuliana- che la mia piccola iniziativa, oltre a raccogliere fondi per Peter Pan, torni utile per ricordare la giornata mondiale dell'infanzia, per assicurare il miglior futuro possibile ai bambini indipendentemente dalle condizioni di partenza, dalla famiglia, dal contesto sociale".

Ti potrebbe piacere anche
Apertura sito

Quando il clero sclera

True

I più letti