Esteri

La Turchia bombarda l'Isis in Siria e Iraq: 200 morti

Oltre 500 i colpi dell'artiglieria e dei carri armati sparati in risposta all'attentato di martedì a Istanbul

ramadi

Redazione

-

Nelle ultime 48 ore la Turchia ha bombardato postazioni dell'Isis in Siria e Iraq, uccidendo 200 jihadisti, in risposta all'attentato kamikaze di martedì a Istanbul. Lo ha detto il premier turco Ahmet Davutoglu.

"Dopo l'atroce attacco a Istanbul, le nostre forze armate hanno sparato circa 500 colpi di artiglieria e carri armati" contro posizioni dell'Isis al confine con la Siria e in nord Iraq, ha detto Davutoglu. (Ansa)

© Riproduzione Riservata
tag:

Leggi anche

Attentato a Istanbul: almeno 10 morti e 15 feriti

Istanbul: hotel in fiamme. Persone in trappola

Istanbul: l'obiettivo dell'ondata di terrore in Turchia

L'attentato nella zona turistica della città è l'ultimo episodio della lunga scia di sangue e violenza che sta attraversando il Paese negli ultimi mesi

Istanbul: attacco kamikaze uccide 10 persone

Attentato a Istanbul, la Turchia sbanda pericolosamente

L’esplosione a Sultanahmet, cuore di Istanbul, nella sua parte turistica ed europea, apre a scenari cupi per il futuro equilibrio interno del paese

Attentato a Istanbul, il fallimento della strategia di Erdogan in Medio Oriente

La strage nel distretto di Sultanahmet è solo l’ultimo segnale del momento di difficoltà attraversato dal presidente turco

Commenti