Via della Spiga si prepara all'Infiorata
Preparazioni all'Infiorata in via della Spiga il 30 giugno 2021.
Via della Spiga si prepara all'Infiorata
Cronaca

Via della Spiga si prepara all'Infiorata

Nel Quadrilatero della moda di Milano la prima edizione di un evento che celebra la rinascita della città.

Celebrare la rinascita e la rigenerazione urbana di Milano attraverso una tradizione antica e suggestiva, quella dell'infiorata: è l'obiettivo della prima edizione di «Semina – L'infiorata di via della Spiga», un evento organizzato dalla società di real estate Hines in collaborazione con l'Associazione Amici di Via della Spiga e con i patrocini del Comune di Milano e del Comune di Noto. Saranno proprio i maestri infioratori della città siciliana a interpretare con petali e boccioli colorati il tema dell'evento, cioè la «Semina delle idee», ispirata da 13 protagonisti della vita milanese, attivi in settori chiave come il design, la moda, la cultura, lo sport e il lifestyle.

L'iniziativa si inserisce nel calendario de «La Bella Estate di Milano», palinsesto di eventi organizzati lungo tutta la stagione estiva 2021. Da giovedì primo luglio a sabato 3 luglio la storica via della Spiga, nel cuore del Quadrilatero della moda, ospiterà 60 maestri infioratori di Noto, che nel giro di 48 ore trasformeranno 100 metri della strada in uno spazio espositivo all'aperto, con 13 tele dipinte dai petali di 200.000 fiori, tra garofani, gerbere, rose e tanti altri. Ispirandosi al tema della semina, l'evento punta così a seminare simbolicamente 13 idee, raffigurate da altrettante immagini capaci di evocare pensieri che possano fiorire e trasformarsi in progetti concreti per la città.

Ognuna di queste idee prende spunto da tredici protagonisti della vita di Milano, che incarnano l'identità della città e il suo potenziale artistico e imprenditoriale: dai grandi nomi del design, come Piero Lissoni, Patricia Urquiola, Gilda Bojardi ed Elena Salmistraro, passando per quelli della moda, come Vogue, Carla Sozzani e Giuliano Calza, della ristorazione come Enrico Bartolini, fino ai rappresentanti del mondo della cultura, dello sport e del lifestyle, tra cui Sveva Casati Modignani, l'AC Milan, Olivia e Gian Maurizio Fercioni, Toilet Paper e Plastic. Ognuno di essi diventa il curatore di uno dei quadranti floreali, che accompagnerà con un pensiero dedicato a Milano, sul tema della continua rigenerazione e rinascita.

Attraverso questo progetto Hines vuole simboleggiare il suo impegno pluriennale verso la città di Milano, con l'obiettivo di connotarla come un luogo di cultura e interscambio tra spazi, persone e bellezza. Nel capoluogo lombardo la società sta seguendo diversi progetti di rigenerazione urbana, tra i quali spicca il restauro di Palazzo Pertusati, che si concluderà tra pochi mesi, restituendo a Milano un asset iconico con il nome del suo indirizzo: «Spiga 26». Si tratta di uno spazio totalmente rinnovato con una superficie di oltre 12.000 metri quadri, di cui tremila dedicati al retail, e una corte interna verde di 180 metri quadri, che connetterà l'altro ingresso di via Senato 19. La nuova identità del complesso sarà ispirata e contraddistinta da una grande attenzione alla sostenibilità, grazie alla certificazione internazionale LEED Gold Core&Shell, specificamente prevista per gli immobili commerciali in locazione.

«Come Hines siamo orgogliosi di contribuire alla stagione di rinascita e rinnovamento di luoghi e landmark iconici di Milano e di supportare il Comune di Milano e le istituzioni locali» ha fatto sapere Mario Abbadessa, senior managing director & country head di Hines Italy. «Dopo l'evento di saluto alla Torre Velasca per l'avvio dei lavori di recupero e rigenerazione urbana dello scorso 21 giugno, oggi celebriamo la città con un altro evento inclusivo e simbolico: con l'Infiorata di Via della Spiga seminiamo nuove idee, con l'augurio che si possano concretizzare in nuove traiettorie creative per una via sinonimo di eleganza, punto di attrazione per visitatori locali ed internazionali. Crediamo fortemente nel valore che visioni, immagini e aspirazioni hanno per la collettività e siamo impegnati nella loro realizzazione con una strategia di progettualità, valorizzazione e rilancio sostenibile».

Ti potrebbe piacere anche

I più letti