Epa
Calcio

Nicaragua e Bielorussia, dove il Covid-19 non ha fermato il calcio

Sono solo tre le nazioni che proseguono l'attività del pallone anche nell'era del Coronavirus. C'è anche il Tagikistan, tra porte chiuse e pubblico controllato

Il calcio si è fermato ovunque nel mondo (così come il resto dello sport), ma ci sono tre paesi in cui il pallone continua a rotolare anche nel pieno della pandemia Covid-19. Sono Bielorussia, Nicaragua e Tagikistan; tra realtà lontanissime dal calcio che conta, quello dei miliardi, ma che hanno fatto e difendono scelte diverse rispetto a quelle prese da tutti gli altri. Ecco le immagini di campi e stadi in cui i calciatori sono ancora impegnati nella loro attività.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti