Gabriele Antonucci

-

Il 2019 si preannuncia un'annata davvero ricca, non solo dal punto di vista dei concerti, ma anche delle uscite discografiche.

Dopo l'abbuffata di pubblicazioni di novembre e dicembre, giusto in tempo per raggiungere gli scaffali dei mediastore per il florido periodo natalizio, la discografia prende lentamente il via a gennaio, arricchendo nei mesi seguenti la sua offerta.

Gli album internazionali più attesi

Il 25 gennaio uscirà DNA, il nuovo album dei Backstreet Boys che si esibiranno il 15 maggio al Forum di Assago, anticipato da Don't Go Breaking My Heart, presentato ai VMA 2018, e dal video di Chances.

Stesso giorno di uscita per il quinto album di Ariana Grande,Thank U, Nextanticipato dalla title track e da Imagine.

Non c'è ancora una data precisa, ma dovrebbe essere imminente l'arrivo nei negozi di un nuovo disco della regina del sadcore Lana Del Rey, Norman Fucking Rockwell, caratterizzato da inedite influenze country, anticipato nei mesi scorsi dai singoli Venice Bitch e Mariners Apartment Complex.

Sarà pubblicato nel corso dell'anno anche il nuovo lavoro di Rihanna, a tre anni da Anti, dal titolo provvisiorio R9, che dovrebbe essere un doppio, con un disco più commericale e un secondo più sperimentale, probabilmente con influenze reggae.

Pare certa anche l'uscita, nella prima parte dell'anno, del nuovo album di Madonna, trasferitasi a Lisbona da qualche anno, un lavoro già annunciato dalla star sui suoi profili social, cui seguirà un mastodontico tour mondiale.

Dovrebbe arrivare giusto in tempo per il periodo natalizio l'album di Adele, a tre anni di distanza dal trionfo di 25: lo rivela il The Sun, secondo il quale la cantante sarebbe tornata a Londra proprio per lavorare ai nuovi brani. 

Dopo il successo del tour mondiale del 2018, i Pearl Jam, stando alle parole del bassista Jeff Ament,  dovrebbero pubblicare l’undicesimo lavoro in studio quest’anno, è sarà un album «davvero buono».

A 13 anni dall'uscita del celebrato 10.000 Days, i Tool, come annunciato alcuni giorni fa sui loro profili social, hanno finito di incidere i brani del nuovo album, che dovrebbe essere pubblicato prima del 5 maggio, giorno del concerto al Rockville Festival, prima data del tour mondiale che farà tappa in Italia il 13 giugno in occasione del Firenze Rocks.

Dopo il meritato ingresso dal 2019 nella Rock and Roll Hall of Fame, The Cure torneranno, dopo 10 anni, a pubblicare un disco di brani inediti, come ha confermato il frontman Robert Smith ai microfoni di SiriusXM Volume Feedback: "Fra più o meno sei settimane finiremo quello che è il nostro primo album in più di 10 anni. Per noi sono tempi eletrizzanti questi".

Liam Gallagher, imprevedibile ex vocalist degli Oasis, dopo il successo di As You Were, pubblicherà un nuovo album solista a settembre, subito dopo il tour estivo che lo terrà impegnato in Europa.

Per gli amanti del classic rock, saranno imperdibili i nuovi dischi di Rolling Stones, prendendo per buone le ultime dichiarazione di Keith Richards, e degli Who, il dodicesimo della loro cinquantennale carriera, che sarà composto da «ballate oscure, roba heavy rock, elettronica sperimentale, brani campionati e melodie Who-ish che hanno inizio con una chitarra che va in yanga-dang».

Si vocifera anche di un nuovo lavoro di Bruce Springsteen, che, sulla scia del suo fortunatissimo spettacolo di Broadway, dovrebbe avere un carattere spoglio e cantautorale.  

Kevin Parker dei Tame Impala ha annunciato che uscirà un nuovo disco nella prima metà del 2019, un'ottima notizia per gli amanti del loro inconfondibile pop-funk sghembo e psichedelico.

I redivivi Smashing Pumpkins, dopo aver favorevolmente stupito nel 2018 con Shiny and Oh So Bright?, dovrebbero concedere il bis nel 2019. "Abbiamo sicuramente intenzione di registrare un altro disco, con l’idea di farlo uscire alla fine del prossimo anno", ha dichiarato il leader Billy Corgan.

I Red Hot Chili Peppers hanno dichiarato che stanno lavorando al successore di The Getaway del 2016, mentre pare certo anche un nuovo album dei Guns N' Roses, come rivelato dal chitarrista Richard Fortus durante un'intervista ai microfoni di KSHE95: "Faremo un altro disco e lo faremo presto. Penso che accadrà prima di quanto possiate immaginare. Speriamo di pubblicarlo presto entro la fine del 2019, con tanto di tour di supporto. È un periodo stupendo per la band".

Per gli amanti della black music, i dischi da non perdere saranno Yandhi di Kanye West, che doveva essere pubblicato a settembre ma che poi è stato posticipato, il lavoro congiunto tra Chance the Rapper e Childish Gambino, due delle menti più brillanti dell'hip hop contemporaneo, e il quarto album in studio di The Weeknd, al secolo Abel Tesfaye, chiamato Chapter 6, forse ispirato dalla sua musa Bella Hadid.

Gli album italiani più attesi

Per quanto riguarda gli italiani, il 25 gennaio uscirà, dopo il singolo dedicato a suo figlio Leone intitolato Prima di ogni cosa, il nuovo album di Fedez chiamato Paranoia Airlines.

Stesso giorno di uscita per Adrian di Adriano Celentano, un doppio album che comprenderà musiche, canzoni rivisitate e, forse, qualche inedito della graphic novel Adrian, cha andrà in onda in prima serata su Canale 5.

A febbraio, dopo il Festival di Sanremo che si terrà dal 5 al 9, ognuno dei 24 partecipanti pubblicherà un album di inediti o un'edizione deluxe del loro ultimo disco con l'aggiunta del brano sanremese: Federica Carta e Shade, Patty Pravo e Briga, Negrita, Daniele Silvestri, Ex Otago, Achille Lauro, Arisa, Francesco Renga, Boomdabash, Enrico Nigiotti, Nino D’Angelo e Livio Cori, Mahmood, Anna Tatangelo, Einar, Ghemon, Il Volo, Irama, Loredana Bertè, Motta, Nek, Paola Turci, Simone Cristicchi, Ultimo e Zen Circus.

A marzo, Ligabue tornerà nei negozi con il suo dodicesimo disco, prodotto da Federico Nardelli, (Gazzelle, Lorenzo Fragola, Emma Marrone) e anticipato in questi giorni dal singolo Luci d’America.

In ambito rap, molto attesi i nuovi album di Ghali, ricco di ospiti importanti, di Mondo Marcio, che ha rilasciato i singoli Vida Loca e Rap God, e di Franco126, il cui primo disco solista, Stanza singola, uscirà il 25 gennaio.

Nel 2019 Coez festeggia i 10 anni di carriera e il nuovo singolo È sempre bello, primo in tutte le classifiche streaming, anticiperà il suo nuovo lavoro, a un anno e mezzo dal successo dell’ultimo album Faccio un casino, certificato doppio platino.

I Modà sono al lavoro su un nuovo album di inediti che potrebbe vedere la luce già dai primi mesi del 2019, dal probabile titolo Testa o croce, eponimo del singolo che avrebbe dovuto fare da colonna sonora a un progetto cinematografico mai realizzatosi.

L'album italiano più atteso dell'anno arriverà il 22 novembre, quando vedrà la luce il nuovo lavoro di Tiziano Ferro prodotto da Timbaland, colui che ha trasformato in star Missy Elliot, Justin Timberlake e Nelly Furtado e che ha rielaborato i demo di Michael Jackson nel suo ultimo album postumo Xscape.

© Riproduzione Riservata

Commenti