Tecnologia

Meizu: quali sono (e quanto costano) i primi telefoni distribuiti in Italia

Una breve guida all'acquisto per orientarsi nella scelta dei migliori modelli del brand cinese distribuiti nel nostro Paese

Fra i produttori cinesi che ambiscono a recitare un ruolo di primo piano nel mercato degli smartphone, non si può più trascurare Meizu, marchio con sede a Zhudai, nella provincia di Guandong, che dopo aver scalato posizioni in patria (attualmente è il quinto produttore nazionale con 20 milioni di smartphone venduti nel mondo), si è presentata anche dalle nostre parti con una serie di dispositivi dall’interessante rapporto qualità-prezzo.

M, MX, Pro, U: queste le sigle da tenere a mente per orientarsi fra i tanti modelli arrivati sul mercato italiano negli ultimi mesi. In questo articolo vi spieghiamo le differenze, sia in termini di prestazioni che di prezzi [Scorri Avanti per continuare].

Meizu M3s (a partire da 159 euro)

Alla base dell’offerta Meizu troviamo questo interessante 5 pollici con scocca in metallo e display HD in vetro 2.5D motorizzato con un processore MediaTek octa-core da 2 giga di RAM (che diventano 3 nella versione più capiente da 32 GB). La fotocamera principale è da 13 megapixel ed è accreditata di un’apertura f/2.2, quella frontale, invece, è da 5 megapixel e dispone di una funzione light-boost per i selfie in notturna.

Meizu M3 Max (prezzo da definire)

Il modello taglia XXL della famiglia M3 è questo da 6 pollici full HD basato su un processore octa core MediaTek da 1,8 GHz con 3 GB di memoria RAM e 64 GB di memoria storage, quest’ultimi espandibili tramite schede microSD. La batteria, da 4100 mAh, dovrebbe far dormire sonni sereni anche a chi fa un uso intensivo del dispositivo: Meizu promette infatti 10 ore di riproduzione video ininterrotta con un unico pieno di energia.

Meizu M3 Note (da 199 euro)

Costruito sulla base di un blocco in alluminio monoscocca, questo smartphone da 5,5 pollici (Full HD) si segnala per la generosità del suo processore (Mediatek Helio P10 octacore) e l’ottima batteria da 4.100 mAh, accreditata di ben due giorni di autonomia in condizioni standard di utilizzo. La conformazione della scheda madre, realizzata attraverso un particolare processo a 10 strati, ha consentito di ridurre lo spessore (8,2 millimetri) nonché le interferenze interne.

Meizu MX6 (369 euro)

Sul mercato da luglio 2016, questo 5,5 pollici (Full HD) si presenta con un corpo metallico piuttosto raffinato e una dotazione interna allo stato dell’arte. Sugli scudi il processore decacore (Mediatek Helio 20 e la fotocamera principale da 12 megapixel, basata sull’ultimissimo sensore IMX386 di Sony. Completano la dotazione il sistema di ricarica rapida (con connettore Usb Type-C) e il lettore di impronte digitali mTouch + mBack già configurato per la regolazione di tutte le funzioni di navigazione Android.

Meizu PRO 6 (449 euro)

In cima al catalogo Meizu troviamo questo ricco smartphone da 5,2 pollici che si segnala per il display Super Amoled Full HD e per la fotocamera principale da 21 megapixel con flash Led a 10 anelli. Da top di gamma anche la dotazione interna del dispositivo che può vantare il miglior chipset Mediatek (il freschissimo Helio X25 a dieci core e 64 bit) e un eccellente gruzzolo di RAM (4 giga). Da sottolineare lo spessore ridotto del dispositivo (7,25 mm) che però si paga con una batteria meno capiente (2.560 mAh).

Ti potrebbe piacere anche

I più letti