Piccola Grande Italia
Piccola Grande Italia
Magazine

Piccola Grande Italia

Panorama in edicola dal 6 Marzo presenta un'iniziativa senza precedenti. Per dare voce al Paese che non si arrende e vuole ripartire

C’è una piccola, grande Italia che è il fulcro della ripresa dell’intero Paese. Ed è proprio da qui, dalla provincia ingiustamente sottovalutata, che con il numero in edicola da giovedì 6 marzo Panorama lancia una nuova iniziativa: «Panorama d’Italia». Dal 2 aprile, e fino al 22 novembre, il settimanale mette in piazza in dieci città un grande tour di manifestazioni (tavole rotonde, incontri culturali, convegni) che animeranno con 150 eventi le piazze di 10 città italiane, da Nord a Sud, da aprile a novembre, coinvolgendo oltre alla Mondadori anche radio e tv nazionali e media locali. Le città saranno Reggio Calabria, Lecce, Ancona, Parma, Verona, Verbania, Brescia, Viterbo, Catania e Salerno. Su Panorama.it  e su Twitter, all’hashtag #panoramaditalia, è possibile ottenere tutte le informazioni sull’iniziativa.

 

L’Ucraina è sull’orlo della guerra con la Russia. Nel numero in edicola, Panorama ha incontrato quattro ucraini, con storie e idee diverse. Sono Volodomir, che ha studiato a Milano e sogna l’Ue; Alexander, un veterano dell’Afghanistan orgoglioso di sventolare la bandiera della marina sovietica; Bebnev, un cosacco pronto a battersi contro l’occupazione dell’Ucraina; Bekir, un tataro musulmano disposto a tutto per fermare la Russia. Nei loro racconti, il puzzle ucraino. E qualche idea su come potrebbe finire.

Donne al comando, uomini a casa a fare da spalla. Nel governo più femminile della storia politica del nostro Paese, otto ministeri sono affidati al «secondo sesso», non più ridotto alla semplice rappresentanza e comparsa. Panorama ha cercato di capire chi sono gli uomini che accompagnano le nuove «potenti»: ecco l’album dei mariti e dei compagni delle ministre del governo Renzi.

La «grande bellezza» personale di Paolo Sorrentino? Sorpresa: è sua moglie Daniela D’Antonio, 43 anni, che a Panorama ha raccontato in esclusiva che cosa significhi essere una musa e come abbia vissuto 14 anni con un uomo, conosciuto da ragazzo, malinconico e solitario, molto diverso dal regista di successo (e adesso anche da Oscar) conosciuto dal pubblico. Alla fine Daniela ha confessato: l’arma per vincere è la pazienza.

 

Né di destra, né di sinistra, ma a vita bassa. Il piumino al posto del cappotto, le T–shirt invece del maglione, i leggings anziché le minigonne. E se gli adolescenti avessero smesso di emulare le mode dei padri? Contaminazione tra abbigliamento e design, narcisismo e condivisione: Panorama ha aperto l’armadio della generazione «sdraiata» che ha rottamato le griffe.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti