Rita Fenini

-

Si ispira al "capolavoro-scandalo" di Gustave Courbet l' "Origine del Mondo", realizzata nel 1866 per un diplomatico ottomano, la mostra in corso alla Triennale di Milano (fino al 17 dicembre) e organizzata da Alidem – L'arte della fotografia, che racconta l'erotismo - dal 1880 agli anni ’60 del ’900 - attraverso 200 fotografie "trouvée", ossia anonime, provenienti da Europa e Stati Uniti d'America.

Quando

"L’origine del mondo. Erotismo e seduzione nella photo trouvée" è aperta al pubblico dal 15 novembre al 17 dicembre 2017 nei seguenti giorni e orari

da martedì a domenica, ore 10,30 - 20,30 | chiuso il lunedì

Ingresso libero

Dove

Ad ospitar la mostra, le sale del palazzo della Triennale di Milano in viale Emilio Alemagna, 6

Perché è interessante

Diviso in 20 sezioni, che mettono in risalto i temi della fotografia erotica nelle varie epoche, il percorso espositivo vuole evidenziare come i progressi della tecnologia fotografica – dalle pellicole più veloci alle fotocamere più piccole – abbiano trasformato la fotografia erotica in un gioco di coppia, in una nuova occasione di complicità.

In mostra immagini prodotte per le accademie e negli studi fotografici, fotocartoline e istantanee private. Svariati i set, che, a secondo dei periodi, vanno dai boudoir francesi alle camere d'albergo, dai boschi alle piscine, dai salotti ai giardini. Sensualissime le protagoniste degli scatti, quasi tutte anonime, tranne Betty Page (una delle prime e più note pin-up della storia), ritratte in pose lascive, con collane di perle, tacchi, reggicalze, sottovesti di seta. Le nudità ostentate o sapientemente coperte in sensualissimi gioci di "vedo non vedo".

Tra le varie sezioni della mostra, da segnalare l’omaggio al capolavoro di Gustave Courbet - con fotografie protette da una tendina - e, a chiudere il percorso, una selezione di piccoli capolavori anonimi, americane e francesi, che anticipano lo stile e i temi dell’erotismo amato da Helmut Newton: una riprova che la fotografia erotica anonima ha alimentato la ricerca dei grandi maestri.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Franco Pagetti: le foto in mostra a Milano

Al Centro Culturale dal 6 ottobre al 21 dicembre 2017 una retrospettiva dedicata ad uno dei più autorevoli fotogiornalisti italiani

Paparazzi! Fotografi e divi dalla Dolce Vita a oggi

Allo spazio Camera di Torino, fino al 7 gennaio 2018, centocinquanta immagini che raccontano l’epopea della “fotografia rubata” in Italia e nel mondo

100 Anni di fotografia Leica in mostra al Vittoriano

Fino al 18 febbraio 2018 a Roma, l'omaggio a tutti gli artisti che hanno utilizzato la Leica dagli anni Venti a oggi

Commenti