Sopravvissuti al bombardamento di Dresda, 70 anni dopo
Sopravvissuti al bombardamento di Dresda, 70 anni dopo
Foto

Sopravvissuti al bombardamento di Dresda, 70 anni dopo

I volti e le memorie di 6 scampati ai raid aerei alleati che nel febbraio 1945 distrussero la città della Sassonia

Ricorre domani il 70° anniversario del bombardamento di Dresda ad opera delle forze aeree britannica e statunitense, avvenuto tra il 13 e il 14 febbraio 1945, nella fase conclusiva della Seconda Guerra Mondiale. 

La capitale della Sassonia venne rasa al suolo in gran parte, con una conseguente e prevedibile strage di civili. Secondo un'inchiesta indipendente commissionata dal consiglio municipale di Dresda nel 2010 per stabilire una cifra veritiera riguardo al numero delle vittime del bombardamento, esse furono tra le 22.700 e le 25.000. 

Il fotografo Sean Gallup ha ritratto a Dresda un piccolo gruppo di persone che scamparono alla strage - bambini all'epoca del bombardamento e oggi ottantenni - chiedendo loro di condividere le loro memorie di quei momenti tragici. 

Sean Gallup/Getty Images
Dresda, Germania, 10 febbraio 2015. Helga Skoczowsky, 79 anni, posa con un cucchiaio, l'unico oggetto che le resta della casa dove viveva, di cui dice: "È Il mio cucchiaio preferito, mangio solo con questo". Helga aveva 9 anni all'epoca del bombardamento. Si rifugiò con la madre e la sorella nella cantina del loro palazzo, che venne colpito e totalmente distrutto da una bomba. "Tutto era perduto. Tutto era Inferno", dice di quel che vide riemergendo in superficie.
Ti potrebbe piacere anche

I più letti