Non solo profitto ma anche pianeta e benessere delle persone e degli animali. La visione di Fileni
Non solo profitto ma anche pianeta e benessere delle persone e degli animali. La visione di Fileni
Economia

Non solo profitto ma anche pianeta e benessere delle persone e degli animali. La visione di Fileni

Sostenibilità. Non passa giorno senza che aziende di ogni tipo e settore presentino il proprio bilancio sulla sostenibilità. Una cosa di certo positiva ma che spesso nasconde delle mezze bugie legate in particolare all'improvvisazione.

C'è poi chi ha scelto la sostenibilità non come risultato da ottenere ma come filosofia da percorrere. È questo il caso di Fileni.

Il Gruppo marchigiano ha presentato il proprio Bilancio di Sostenibilità, forte dei risultati raggiunti nell'ultimo anno, in cui l'azienda è diventata Società Benefit ed ha pubblicato il Manifesto di Sostenibilità Il Biologico come assunzione di responsabilità verso il consumatore, e la responsabilità declinata in sostenibilità economica, ambientale e delle persone. Il gruppo è cresciuto, arrivando a 1.852 dipendenti a fine 2020. Circa il 40% sono donne. I nuovi assunti sono 127, di cui 88 assunti come dipendenti. A causa dell'emergenza sanitaria Fileni ha moltiplicato gli sforzi per la modifica dei luoghi di lavoro al fine di garantire l'adeguato distanziamento sociale, la rimodulazione dei turni e delle pause lavorative, e tutte le procedure a garanzia del controllo sanitario. Il tasso di assunzione nel 2020 è stato pari al 7%, in aumento del 5% rispetto al 2019. La maggior parte delle nuove risorse si colloca nella fascia di età "30-50 anni" (79 dipendenti).



"Con il Progetto Arca per la rigenerazione dei suoli e coltivazioni bio-conservative- ha spiegato Massimo Fileni vice-Presidente del Gruppo assieme alla sorella Roberta- tuteliamo la terra che coltiviamo e la rendiamo più fertile di come l'abbiamo trovata; alleviamo e coltiviamo in modo biologico da oltre vent'anni, adottando un sistema circolare che garantisce controllo e qualità e ci permette di proteggere l'ambiente e le persone; ci approvvigioniamo responsabilmente con energia pulita e ci impegniamo a compensare le nostre emissioni di CO2. L'attenzione al benessere animale si traduce in alimentazione curata in ogni minimo dettaglio e in utilizzo di strutture modello per l'aerazione e l'illuminazione".

I dati economico-finanziari riportati nel bilancio di sostenibilità certificano l'eccellente stato di salute di cui gode il Gruppo agroalimentare marchigiano: 1852 dipendenti, un fatturato di filiera pari a 450 milioni di Euro, 7 stabilimenti produttivi, 300 allevamenti e investimenti per 100 milioni di Euro programmati nei prossimi 5 anni. Numeri eloquenti.

Con i marchi Fileni, Fileni BIO, Sempre Domenica e Club dei Galli, presenti in maniera capillare nei canali GDO, Normal Trade e Ho.re.ca. Fileni è una delle aziende italiane leader del settore alimentare in campo con un percorso di sostenibilità che inizia con l'eccellenza di prodotto e punta dritto al rispetto dell'ecosistema. A conferma dell'impegno di Fileni contro il cambiamento climatico, tutte le emissioni generate nel 2020 dagli impianti del Gruppo sono state compensate attraverso l'acquisto di certificati di compensazione, riferiti ad attività di riforestazione e installazione di impianti eolici. Inoltre, grazie all'acquisto di energia elettrica con garanzie di origine, per tutti gli stabilimenti produttivi e gli allevamenti, si è evitata l'emissione in atmosfera di 15.812 tonnellate di CO2. Grazie a queste due attività gli stabilimenti del Gruppo sono considerati Carbon Neutral. Il concetto di carbon neutrality, è sinonimo di zero-impatto climatico. La carbon neutrality viene raggiunta tramite riduzioni nelle emissioni di CO2 combinate con l'utilizzo estensivo di energie rinnovabili, inoltre, tutta la linea Fileni BIO è confezionata in Ecovassoio, un packaging sostenibile capace di abbattere del 90% l'utilizzo della plastica in favore della carta.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti