driving energy terna
(Terna)
driving energy terna
Industria

Con Driving energy Terna fotografa la transizione energetica

Il gestore della rete elettrica lancia un concorso di fotografia per scoprire i nuovi talenti e promuovere lo sviluppo culturale del Paese

Un concorso dedicato agli artisti della fotografia in Italia, che punta a promuovere lo sviluppo culturale del Paese e a scoprire i nuovi talenti del settore: è il premio “Driving Energy 2022 - Fotografia Contemporanea", presentato il 19 maggio da Terna, la società che gestisce la rete elettrica del Paese. Il tema della prima edizione del concorso, che ha ricevuto la medaglia del Presidente della Repubblica, è "Cameras on Driving Energy": i fotografi sono invitati a volgere il loro sguardo sulla contemporaneità per restituire una visione artistica della mission di Terna come "regista e abilitatore della transizione energetica". Curatore del premio è Marco Delogu, mentre la giuria è composta da Salvatore Settis, Lorenza Bravetta, Elisa Medde, Emanuele Trevi e Massimiliano Paolucci, ai quali si unirà una sesta personalità che verrà svelata il prossimo 30 maggio. I sei giurati saranno supportati, oltre che dal curatore, anche dal Comitato di presidenza del premio, composto dalla presidente di Terna Valentina Bosetti e dall’amministratore delegato Stefano Donnarumma. I lavori fotografici finalisti verranno esposti a novembre in una mostra allestita da Terna al Palazzo delle Esposizioni di Roma e in seguito pubblicati in un libro. I vincitori potranno aggiudicarsi un premio da 15mila euro per la sezione Senior, uno da 5mila per la sezione Giovane e tre menzioni speciali da 2000 euro ciascuna.

"Questo premio nasce all'insegna di un'affinità, che definirei genetica, tra l'arte fotografica e la trasmissione dell'energia. Figlie della stessa rivoluzione industriale, sono state fondamentali per la nascita e l'evoluzione del mondo di oggi", ha dichiarato il curatore Marco Delogu a margine della presentazione del concorso all'Auditorium Parco della Musica di Roma. "Per questo il dialogo tra Terna e l'arte fotografica è iniziato in modo naturale e abbiamo voluto che culminasse in questo premio, che ha anche l'obiettivo di costruire negli anni un capitolo importante della fotografia in Italia". Driving Energy 2022, ha aggiunto la presidente di Terna Valentina Bosetti, per il gruppo “significa tornare a fare cultura a beneficio del Paese e parla dei nostri valori, coraggio, lealtà e inclusione: il coraggio, perché l'azione artistica implica scelte, la lealtà, per l'impegno nel creare e selezionare valore sostanziale attraverso le immagini, e l'inclusione, perché abbiamo realizzato un premio caratterizzato dalla massima apertura e con un focus dedicato ai giovani".

Per l’amministratore delegato del gruppo, Stefano Donnarumma, il premio rappresenta “un’attività nuova e molto emozionante che apre prospettive davvero interessanti. Creare e condividere valore culturale e sociale è un elemento centrale della nostra missione: con il premio Driving Energy 2022 vogliamo quindi dare un ulteriore contributo alla crescita dei territori e delle comunità in cui operiamo, facendo emergere nuovi talenti dell'arte fotografica e generando nuove opportunità in una disciplina che, per sua natura, si presta a un approccio trasversale e inclusivo", ha aggiunto il manager. “Il nostro compito è accompagnare il Paese nella transizione energetica. Lo facciamo con grandissima passione, con grandi sforzi e investimenti e vogliamo valorizzare questo aspetto della centralità dell'energia nel presente e nel futuro del Paese, anche in senso artistico”, ha sottolineato Donnarumma. “Far capire come dentro un elemento apparentemente tecnico come quello dell'energia ci possa essere una grande bellezza”.

I più letti