Come realizzare i tuoi sogni (letteralmente) in 5 semplici passi

Vorreste esplorare un’antica piramide? Volare nello spazio? Avere dei superpoteri? Sconfiggere le vostre paure più profonde? Creare oggetti dal nulla? Diventare grandi artisti? È tutto alla vostra portata, nei vostri sogni.

Giulio Passerini

-

L’arte di pilotare i sogni si chiama “onironautica” ed è una tecnica antichissima. Consiste nel “risvegliare” la propria coscienza, prendere il timone delle nostre fantasticherie notturne e cominciare a esplorare le infinite possibilità nascoste dell’inconscio. Impossibile credete? L’arte di vivere i sogni di Tuccillo, Zeizel e Peisel promette di insegnarvi tutto quello che c’è da sapere.

Siete di quelli che non sognano mai? Non temete, tutti sogniamo, ma solo pochi al mattino riescono a ricordare con precisione i viaggi e gli incontri fatti mentre si trovavano con la testa sul cuscino. E, dato che passiamo circa un terzo della nostra vita dormendo, è un vero peccato. Chissà quante cose straordinarie abbiamo fatto nei nostri sogni senza averne il minimo ricordo. E chissà quante cose potremmo ancora fare.

Acquisendo dimestichezza con l’onironautica i sogni diventerebbero un terreno da scoprire. Non solo cominceremmo a ricordarli più spesso, ma potremmo persino decidere chi sognare o cosa fare nel mondo dei sogni. Volare, sconfiggere gli incubi, realizzare grandi imprese, sarebbe tutto a portata di mano. Basta crederci.

Per leggere questo libro, in effetti, quello che bisogna operare è una sospensione dello scetticismo. Oltre alle tecniche fondamentali del sognatore, trovate un agile manuale di volo onirico, uno di istruzioni per creare gli oggetti e usare il teletrasporto, un galateo di conversazione con i personaggi dell’inconscio (siate garbati) e perfino un addestramento speciale per i super poteri. Insomma, sembra di fare un corso accelerato di Matrix con Morpheus. Ma prima di entrare in aula, eccovi la nostra dispensa per realizzare i vostri sogni in cinque semplici passi:

1. Prima di andare a dormire cercate di rilassarvi, createvi dei rituali (fate una doccia bollente o bevete un bicchiere di latte caldo), evitate alcol e caffè, TV o computer. Distendetevi sulla schiena e concentratevi.

2. Ora formulate un’intenzione sul vostro sogno (per esempio “voglio sognare di essere in Africa”), il più vivida possibile così da coinvolgere tutti e cinque i sensi, e ripetetela finché non vi addormentate. Se volete provare un trucchetto cercate immaginare il vostro risveglio, percepire la gratitudine e l’esultanza di essere riusciti nell'impresa aiuterà il vostro cervello a considerare tutto più plausibile.

3. Mentre sognate cercate incoerenze o simboli onirici ricorrenti, potrebbero aiutarvi a innescare la lucidità all'interno del sogno. Chiedetevi spesso se state sognando. Fate dei test di realtà per averne le prove (per esempio cercate di far passare un dito attraverso la mano, oppure turatevi il naso e respirate) fatene due o tre per essere più sicuri.

4. Stabilizzate il sogno: pare che una piroetta funzioni, ma potete anche rinforzare la vostra consapevolezza concentrandovi sulle sensazioni che provate e godendovela al massimo

5. Infine, cercate di svegliarvi il più dolcemente possibile. Non dimenticate, tuttavia, di catturare immediatamente con carta e penna il sogno che avete fatto, anche solo dei frammenti. Fatelo subito! I sogni svaniscono in fretta.

Buona notte a tutti

@giuliopasserini

© Riproduzione Riservata

Commenti