In disuso da due decenni, la cava Burgazzi di Rezzato (Bs) ospiterà fino al 2 ottobre 2016 la nuova installazione di Cracking Art, un gruppo di artisti famoso soprattutto per le riproduzioni di animali in plastica riciclabile inserite in luoghi di passaggio e spazi comuni

Come ha dichiarato Renzo Nucara, uno dei sei artisti di Cracking Art " ... l' evento fa anche da cornice alla nascita di una nostra nuova opera d’arte, un lupo in Marmo di Botticino, per rilanciare con l’ installazione Cave Canem il confronto naturale/artificiale che è alla base della filosofia Cracking Art, dando così modernità al marmo e classicità alla plastica, nostro medium artistico per elezione e che, grazie al nostro progetto di ‘Arte che rigenera l'Arte’ mirato al restauro di monumenti, diventa Plastica che sostiene il Marmo ...”

Il lupo, altro animale simbolo per gli artisti di Cracking Art, che comunica l’idea del branco, dell’ agire per il bene comune, padroneggerà per un mese nella cava bresciana in tutta la sua maestosità ed eleganza: quest’ opera in pietra, che racchiude in sè anche un’ idea di solidità e forza individuale, sarà immersa in un branco colorato di lupi di plastica, come ulteriore sviluppo del rapporto tra naturale e artificiale, idea che sta alla base della filosofia Cracking Art. 

CRACKING ART – CAVE CANEM

10 settembre - 2 ottobre 2016

Cava Burgazzi - Virle Treponti, Rezzato, Brescia

© Riproduzione Riservata

Commenti