Paul Walker, Fast & Furious e non solo - La sua carriera in video

La serie cinematografica sulle corse d'auto è stata la sua fortuna. Ma l'attore californiano ha iniziato a recitare sin da ragazzino...

Mondadori Portolio/Mgm/Mandalay/The Kobal Collection/John P Johnson – Credits: Paul Walker con Jessica Alba in "Trappola in fondo al mare"

Simona Santoni

-

"Sono Brian molto più spesso di quanto non sia Paul" aveva detto Paul Walker in una delle ultime interviste, a ottobre ad Atlanta sul set di Fast & Furious 7. "I fan quando mi incontrano dicono 'ciao Brian', a Vin Diesel succede la stessa cosa, lui è Dom ancora prima di essere Vin. Portiamo avanti questi personaggi da 12 anni, è normale che sia così ed è bello, mi piace che la gente mi identifichi in lui".

Del resto l'attore quarantenne, scomparso in un incidente stradale il 30 novembre scorso, con il personaggio della saga cinematografica Fast & Furious aveva tante cose in comune, prima fra tutte quella passione pura per i motori, passione che gli ha anche portato la morte. Paul era affezionato all'ex agente sotto copertura Brian O'Conner perché era cresciuto con lui: "Il primo film era una storia leggera, di macchine veloci, uomini coraggiosi e belle ragazze. Nel tempo le cose sono cambiate, io sto invecchiando e c'è una ragione per cui sono ancora qui a fare Fast & Furious: la saga è cresciuta con noi". 

Anche se il ragazzo dai bellissimi occhi blu è stato e sarà per sempre soprattutto Brian, la carriera di Paul non è stata solo orge automobilistiche e corse al di fuori di ogni limite. Ripercorriamola in punti salienti e video. 

1) La serie televisiva Throb (1986-1987)

Throb è una sitcom statunitense incentrata sulle vicende di una trentenne divorziata, Sandy Beatty (Diana Canova), che lavora nella piccola casa discografica Throb. Paul, appena tredicenne, era suo figlio nella prima stagione. Per lui il primo ruolo rilevante. 

 

2) La soap opera Febbre d'amore (1992-1993)

C'è anche una parte in una soap opera negli inizi del giovane Paul. Quasi ventenne, era lui Brandon Collins in Febbre d'amore

 

3) Al cinema con Pleasantville di Gary Ross (1998)

Dopo il debutto da tredicenne in Non aprite quell'armadio (1986) e un ruolo assurdo in Tammy e il T-Rex (1994), in cui è un adolescente il cui cervello viene trapiantato a un dinosauro, il primo ruolo piccolo ma degno di nota al cinema è in Pleasantville. Nei panni di Skip, il capitano della squadra di pallacanestro bello e facilmente corruttibile dell'anno 1958, Walker riveste un modelle d'uomo che purtroppo ha definito gran parte della sua carriera.

 

4) The Skulls - I teschi di Rob Cohen (2000)

Con questo thriller in cui interpreta un membro di una pericolosa società segreta Paul inizia a farsi notare. 

 

5) Fast and Furious Rob Cohen (2001)

Ancora diretto da Cohen, la fama per Walker arriva indiscutibilmente con il primo dei cinque film di Fast & Furious a cui ha preso parte. Ecco che Paul inizia a diventare Brian O'Conner. 

 

6) Un amore sotto l'albero di Chazz Palminteri (2004)

È niente più che un dramma romantico natalizio poco riuscito, ma come co-star Paul ha niente meno che Penélope Cruz. Nelle storie parallele alla sua ci sono Susan Sarandon e Alan Arkin.

 

7) Trappola in fondo al mare di John Stockwell (2005)

Nel 2005 Paul era già stato protagonista di due film Fast & Furious ma stentava ancora a farsi una strada al di fuori del franchise. Di certo non lo ha aiutato Trappola in fondo al mare (Into the Blue), film d'avventura terribile che molti saranno andati a vedere solo per il bikini di Jessica Alba.

 

8) Flags of Our Fathers di Clint Eastwood (2006)

Paul interpreta il sergente Hank Hansen. Il suo è un ruolo minore ma è diretto da un tale Clint Eastwood e prende parte a uno dei dieci film migliori in lingua inglese del 2006 secondo il National Board of Review of Motion Pictures.

 

9) Running di Wayne Kramer (2006)

Paul, nei panni di un mafioso di basso livello, ha un ruolo da protagonista. Se possibile, però, la trama di questo film è ancora più assurda del film degli esordi col dinosauro, con larghe dosi di violenza gratuita tra drogati, spacciatori, gangster, rapimenti di bambini e pornografia. Fosse stato un successo avrebbe potuto aprire a Walker una strada al di là di Fast & Furious, ma così non è stato. 

 

10) Fast & Furious - Solo parti originali di Justin Lin (2009)

Dopo una pausa dalla serie cinematografica di Fast & Furious, Paul torna nel suo esaltante e amato mondo, nel ruolo per cui sarà sempre ricordato, Brian O'Conner, con le sue smorfie e la sua abilità maschia al volante. Anche grazie al suo ritorno e alla svolta del regista Justin Lin, la serie cresce e raggiunge numeri altissimi di gradimento presso il pubblico. E poi è storia recente con Fast & Furious 5 (2011) e Fast & Furious 6 (2013). Ciao Paul.

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Fast & Furious 7, cosa sarà del film dopo la morte di Paul Walker

Il lungometraggio dovrebbe vedere comunque la luce, anche se subirà dei ritardi nella produzione

È morto Paul Walker, riviviamolo in tutti i Fast & Furious - Foto

L'attore californiano scomparso a 40 anni è stato Brian O'Conner in cinque film della saga

È morto Paul Walker, il bello di Fast & Furious: che destino!

Un incidente d'auto ha ucciso il divo della serie di film sulle corse automobilistiche. I bolidi questa volta l'hanno tradito

Commenti