Cinema

Cannes 2015: in concorso Paolo Sorrentino, Nanni Moretti e Matteo Garrone

Il trio italiano dei sogni in corsa per la Palma d'oro: "Siamo felici e orgogliosi". Tra i contendenti Jacques Audiard e Gus Van Sant. Fuori concorso "Il Piccolo Principe"

garrone-moretti-sorrentino

Simona Santoni

-

Sarà il solito trio di punta di registi italiani a rappresentare i nostri colori al Festival di Cannes, che si svolgerà in Costa Azzurra dal 13 al 24 maggio. 

Mia madre di Nanni Moretti, Youth - La giovinezza di Paolo Sorrentino, Il racconto dei racconti di Matteo Garrone sono i tre film nostrani in concorso per la Palma d'oro, che sarà assegnata da una giuria presieduta dai Fratelli Coen. Ad annunciarlo oggi a Parigi il delegato generale Thierry Fremaux insieme al neo-presidente Pierre Lescure, che sostituisce Gilles Jacob alla guida del concorso.

Se è tutto italiano in cast (John Turturro a parte), lingua e location il lungometraggio di Moretti, quelli di Sorrentino e Garrone sono invece stati girati in inglese e con un cast di stelle internazionali.

La dichiarazione di Moretti, Sorrentino & Garrone

"Siamo felici e orgogliosi di rappresentare l'Italia in concorso al prossimo Festival di Cannes. Siamo consapevoli che è una grande occasione per noi e per tutto il cinema italiano", queste le prime righe dell'originale dichiarazione congiunta fatta dai tre cineasti. "I nostri film, ognuno a suo modo, cercano di avere uno sguardo personale sulla realtà e sul cinema; ci auguriamo che la nostra presenza a Cannes possa essere uno stimolo per tanti altri registi italiani che cercano strade meno ovvie e convenzionali".

 

PER SAPERNE DI PIÙ SUI FILM: Mia Madre di Nanni Moretti: il trailerLa giovinezza di Paolo Sorrentino, il trailer - Il racconto dei racconti di Matteo Garrone: il trailer

Cannes e i tre italiani: un amore consolidato

Tutti e tre i registi sono ormai aficionados del festival francese.
Già nel 1978 Cannes ospitava il secondo film di Moretti, Ecce bombo. Caro diario nel 1994 vinse il premio per la miglior regia e La stanza del figlio nel 2001 la Palma d'oro. "Sono felice di ricevere Nanni senza il quale Cannes non sarebbe Cannes", ha detto a proposito Fremaux.
Anche Sorrentino deve molto alla Croisette. Dopo esser selezionato nel 2004 con Le conseguenze dell'amore, da allora ogni suo film ha avuto l'anteprima festivaliera e nel 2008 Il Divo ha vinto il Premio della giuria.
Simile sorte per Garrone che nel 2008 a Cannes vinse il Grand Prix con Gomorra per bissare il successo nel 2012 con Reality.

I contendenti alla Palma d'oro

Le pellicole dei tre registi italiani fanno parte della selezione di 16 titoli finora in corsa per la Palma d'oro. Di questi, quattro sono i film francesi. Ecco i contendenti: The sea of trees di Gus Van Sant, Carol di Todd Haynes, Sicario di Denis Villeneuve, Marguerite et Julien di Valérie Donzelli, Heepan (titolo temporaneo) di Jacques Audiard, La loi du marché (A Simple Man) di Stéphane Brizé, Louder Than Bombs di Joachim Trier, Saul Fia (Son of Saul) di László Nemes, Mon Roi di Maïwenn, The lobster di Yorgos Lanthimos, Macbeth di Justin Kurzel, Umimachi Diary (Our Little Sister) di Hirokazu Kore-Eda Hirokazu, Shan He Gu Ren (Mountains May Depart) di Jia Zhang-Ke, Nie Yinniang (The Assassin) di Hou Hsiao Hsien.

Un italiano anche in Un Certain regard

Nella sezione Un Certain regard in concorso l'italo-americano Roberto Minervini con Louisiana (The Other Side): già regista di Low Tide del 2012 e Stop the Pounding Heart presentato a Cannes nel 2013, vive tra Italia e Usa e basa i suoi film sulla realtà statunitense. "Sono fiero e onorato di partecipare ancora una volta al Festival di Cannes", ha detto Minervni. "Louisiana - The Other Side è senza dubbio il mio film più complesso. Credo, quindi, che l’invito a un festival così prestigioso costituisca un forte segnale di apertura nei confronti di un cinema senza compromessi. Trovo molto interessante il fatto che la maggior parte di noi italiani selezionati a Cannes abbiamo girato un film in lingua straniera. Penso sia indicativo di una presenza sempre più significativa del cinema italiano nel panorama internazionale".

Fuori concorso di lusso

Tanti i titoli attesi che saranno presentato fuori concorso. Woody Allen torna ancora una volta al Festival di Cannes e presenta il suo nuovo Irrational Man, con protagonisti Emma Stone, Joaquin Phoenix e Parker Posey. Sarà svelato anche l'apocalittico Mad Max: Fury Road di George Miller con Tom Hardy, Charlize Theron, Nicholas Hoult e Zoe Kravitz. Film d'apertura è La Tête Haute (Standing Tall) di Emmanuelle Bercot con Catherine Deneuve.  
Passeranno per il Palais du cinéma anche due film d'animazione che il pubblico aspetta con gioia: Inside out di Pete Docter e Ronaldo Del Carmen, prodotto dalla Pixar Animation Studios, e Il Piccolo Principe di Mark Osborne, adattamento cinematografico del celebre romanzo di Antoine de Saint-Exupéry.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Il racconto dei racconti di Matteo Garrone: trailer e foto

Attraverso Basile la raffigurazione di un mondo tra ordinario e straordinario, magico e quotidiano, regale e scurrile, terribile e soave

Mia Madre, il nuovo film di Nanni Moretti: trailer e foto

Incentrato su una regista in crisi interpretata da Margherita Buy, arriverà al cinema il 16 aprile

Youth - La Giovinezza di Paolo Sorrentino: il teaser trailer

Atmosfere evocative, immagini ricercate... Si svela il film del regista premio Oscar. Arriverà al cinema dal 20 maggio

Commenti