Lifestyle

L'attentato di Sarajevo, una memoria per immagini

A 100 anni dall'evento che in cinque settimane avrebbe portato l'Europa nella grande guerra, un viaggio fra le icone fotografiche - Le cose da sapere - La grande guerra cento anni

Il mondo si interroga ancora su quei due colpi di pistola esplosi da Gavrilo Princip e su come l'Europa si trovò in una guerra totale che avrebbe provocato quasi dieci milioni di morti. 

Un ricordo per immagini di quello che avvenne quel 28 giugno del 1914 a Sarajevo, capitale della Bosnia - Herzegovina.

LEGGI ANCHE:

L'attentato di Sarajevo, le cose da sapere 100 anni dopo

100 anni della prima guerra mondiale

Flickr

Particolare della cella n.1 occupata da Gavrilo Princip nel carcere di Theresianstadt. 

Qui  fu rinchiuso per quasi 4 anni in condizioni igienico sanitarie disumane, incatenato e isolato giorno e notte. Proprio a causa del deperimento fisico (arrivò a pesare 40 kg), contrasse una grave forma di tubercolosi ossea che costrinse i sanitari del carcere all’amputazione di un avambraccio appena prima della morte, avvenuta il 28 aprile 1918.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti