«Together We Can». Vodafone riparte dalle persone
«Together We Can». Vodafone riparte dalle persone
Tecnologia

«Together We Can». Vodafone riparte dalle persone

Tecnologia e persone. Il brand Vodafone si prepara a lanciare un nuovo piano di comunicazione basato sull'unione tra tecnologia e società, ingredienti fondamentali per costruire un futuro migliore.

Il nuovo posizionamento dell'azienda di telecomunicazioni parte da un'indagine condotta sui consumatori che ha rimarcato quanto la tecnologia stia profondamente trasformando la vita delle persone: non ha più soltanto un impatto sugli individui ma gioca un ruolo significativo in tutta la società, facendo la differenza anche su temi come la sostenibilità e lo sviluppo sociale.

Ed è proprio dalla sostenibilità che partirà la nuova campagna Vodafone «Together We Can». Il tema green risulta sempre più importante per i consumatori. Dall'indagine aziendale risulta infatti che sia un elemento chiave per circa otto persone su dieci. Il messaggio Vodafone sarà così tradotto in azioni concrete grazie all'espansione delle reti ad alta velocità per una migliore connettività per le persone e le comunità, all'impiego delle tecnologie di comunicazione per ridurre le emissioni di gas a effetto serra e sostenendo l'istruzione, la salute e il benessere, con l'obiettivo di creare una società più inclusiva e sostenibile.

Vodafone si è già distinta per il suo impegno verso la sostenibilità. Il gruppo si è infatti impegnato ad azzerare le emissioni proprie di gas a effetto serra e le emissioni di gas a effetto serra da energia elettrica acquistata entro il 2030 e di raggiungere l'obiettivo di emissioni zero (net zero) entro il 2040. In Italia, la rete Vodafone è già alimentata al 100% da fonti rinnovabili tramite l'acquisto di energia prodotta esclusivamente da fonti rinnovabili certificate per la propria rete e anche per i propri uffici. Inoltre, prima tra le aziende di telecomunicazioni, Vodafone Italia ha anticipato gli obiettivi di zero emissioni proprie di gas a effetto serra al 2025.

La campagna «Together We Can» debutterà in Italia il prossimo 4 aprile con La ragazza inarrestabile, uno spot televisivo che ha per protagonista una ragazza che pone domande sul mondo che la circonda e sul ruolo che la tecnologia può giocare nel curare le malattie, nel combattere il cambiamento climatico e nel contrastare il digital divide. La campagna si concentrerà sul ruolo di Vodafone nel contribuire a dare una risposta a queste domande grazie all'espansione del 5G, della Giga Network e della connettività nelle zone più remote del mondo.

Vodafone è infatti uno dei più grandi operatore di rete mobile e fissa d' Europa e il più grande provider di connettività IoT del mondo. In Africa la piattaforma tecnologica M-Pesa consente a oltre 45 milioni di persone di accedere a pagamenti e servizi finanziari mobili. L'azienda di telecomunicazione gestisce reti mobili e fisse in 21 paesi ed è presente con accordi di partnership nel mercato della rete mobile di altri 48. Al 31 dicembre 2020 Vodafone contava più di 300 milioni di clienti di rete mobile, più di 27 milioni di clienti di rete fissa a banda larga, oltre 22 milioni di clienti TV e oltre 118 milioni di dispositivi IoT connessi.

A giugno 2019 Vodafone Italia ha lanciato il 5G su rete commerciale, prima in Italia, a Milano e 28 comuni dell'area metropolitana, a Roma, Torino, Bologna e Napoli. A Milano, capitale europea del 5G, Vodafone ha superato il 90% di copertura 5G della popolazione. I servizi in fibra di Vodafone raggiungono oggi oltre 24,2 milioni di famiglie e imprese, di cui 7,9 milioni di unità immobiliari attraverso la propria rete ultra broadband e la partnership con Open Fiber. L'FWA (Fixed Wireless Access) è disponibile in oltre 3.000 comuni in tutte le Regioni italiane.

La capacità di connettersi con le persone care è stato particolarmente importante in questi anni segnati dall'emergenza Covid, dove Vodafone svolge un ruolo fondamentale anche per economie e settori critici come l'istruzione e la sanità.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti