50 anni fa nasceva la "Metropolitana dei Milanesi"
Ansa
50 anni fa nasceva la "Metropolitana dei Milanesi"
Lifestyle

50 anni fa nasceva la "Metropolitana dei Milanesi"

Simbolo della crescita economica di Milano negli anni del miracolo economico, la Linea 1 o "rossa" fu pronta dopo 7 anni di scavi nelle viscere della città


È domenica il 1 novembre 1964. Milano, da quel giorno ha la sua prima linea metropolitana dopo 7 anni di scavi e cantieri che avevano creato non pochi disagi al traffico sempre in crescita degli anni  del "boom". 

I lavori erano cominciati nel giugno del 1957, su un progetto sviluppato nel 1953. 

50 a

Lo schema del progetto del 1953, sul quale in gran parte si era basato lo sviluppo della Linea 1Wikicommons

Di metropolitana a Milano, si era parlato fin dall'inizio del secolo XX, attraverso una serie di proposte che prevedevano inizialmente lo sviluppo di una strada ferrata sopraelevata, sul modello americano. 

Durante l' Esposizione Internazionale di MIlano del 1906 fu aperta al pubblico una tratta di 1,3 km di metropolitana leggera di superficie, smantellata subito dopo la manifestazione. 

La sopraelevata dell'Esposizione del 1906. Smantellata subito dopo l'evento, fu la prima e unica "metropolitana leggera" in servizio prima del 1964.

Il progetto più importante risale agli anni della Seconda Guerra Mondiale, precisamente all'anno 1942. E' composto da tre linee a raggiera più una circolare. Il piano è accantonato a causa dell'inasprirsi del conflitto e per i bombardamenti che  proprio a partire dalla fine di quell'anno devasteranno il tessuto urbano.

Un progetto prebellico di schema ferroviario metropolitano datato 1927 e firmato, tra gli altri, dall'architetto Piero Portaluppi.

L'idea della metropolitana riprende soltanto dopo la prima fase della ricostruzione, nei primi anni '50. Il progetto ufficiale è presentato nel 1953 e comprende 4 linee. Sostanzialmente, il disegno della M1 rimarrà invariato. 

Nel 1955 viene costituita la società che si occuperà della costruzione dell'infrastruttura, la Metropolitana Milanese (MM) e nel 1957 si apre il primo cantiere in viale Monte Rosa, per la tratta tra Lotto e Marelli, che prevede l'apertura di 21 stazioni. 

I collaudi del materiale rotabile iniziano nel 1962, quando la prima vettura di costruzione Breda viene calata nella rampa di piazza Castello il 10 dicembre.

I primi convogli in servizio erano formati da due vetture motrici e da un rimorchio in mezzo ad esse. Erano fornite dalla Breda Ferroviaria e dalla OM. Prendevano l'alimentazione dal sistema a terza rotaia in tensione da 750 volt in corrente continua e potevano raggiungere in linea gli 80 km/h. Ogni motrice della prima serie aveva 32 posti a sedere e 180 in piedi, le rimorchiate invece arrivavano a 190 posti in piedi e 40 a sedere. Entrambe erano lunghe 17,5 metri.

10 dicembre 1962. Il primo convoglio è calato nelle viscere di Milano per i collaudi della linea, sotto lo "sguardo" del Castello Sforzesco.Archivio Metropolitana Milanese SpA

Alle 10,40 di domenica 1 novembre 1964 due vetture in parallelo partono dalla stazione Lotto per giungere al capolinea Marelli poco più di mezz'ora dopo. Ad attenderli le autorità e i direttori delle principali metropolitane del mondo, alla cui testa è il sindaco di Milano Pietro Bucalossi. Le due vetture imbandierate nella loro livrea bianco-rossa si allineano precise alla banchina di stazione. Per Milano inizia una nuova era nel campo del trasporto pubblico urbano ed extraurbano. 

Il sindaco di Milano Pietro Bucalossi durante la cerimonia di inaugurazione della Linea 1 la mattina del 1° novembre 1964.Ansa

La linea 1 di Milano, fu costruita anche dai cittadini. I fondi del Comune di Milano risultarono fin da subito insufficienti. Fu allora lanciata una sottoscrizione tramite prestito obbligazionario aperta a tutti. Nel 1956, un anno prima dell'apertura dei primi cantieri fu attivo l'Ufficio Topografico, incaricato degli studi funzionali degli scavi e dei cantieri delle stazioni, molti dei quali saranno realizzati dalla Torno Spa, una delle principali società di costruzioni infrastrutturali del Paese. 

Il primo convoglio passeggeri parte alle 17,05 dello stesso 1 novembre. Da allora la Metropolitana Milanese non si è più fermata. E'la più estesa d'Italia e l' ottavo tracciato d'Europa. Ma all'origine del successo lungo mezzo secolo, come ricorda l'attuale presidente di Metropolitana Milanese Davide Corritore, ci sono i cittadini di Milano, "che hanno contribuito in modo determinante ad "Una grande infrastruttura, che ha potuto trasformare l'organismo urbano della città grazie soprattutto al sostegno dei cittadini,  che vi contribuirono finanziariamente e che per lungo tempo convissero, con pazienza encomiabile, con cantieri e disagi".

Pur di vedere realizzato il loro sogno: viaggiare veloci sotto la città.

Linea 1: i cantieri (1957-1964)

Archivio Metropolitana Milanese SpA
Sesto lotto. Dicembre 1959, viale Abruzzi. Spostamento del nuovo collettore fognario Brianza-Abruzzi.
Ti potrebbe piacere anche

I più letti