Sport

Destro più vicino al Milan, ai rossoneri piace anche Santon

Galliani pensa allo scambio Mesbah - Zaccardo, la Juventus ha un pre accordo con Drogba ma valuta sempre l'ipotesi Llorente. Raiola non commenta le parole di Berlusconi

Mattia Destro (Credits: Maurizio Lagana/Getty Images)

Il presidente Berlusconi ha definitivamente bocciato Balotelli "è una mela marcia", aperto al ritorno di Pato "tra un anno e mezzo tornerà in rossonero" e lanciato messaggi d'affetto a Guardiola "se Allegri sarà l'allenatore del Milan nella prossima stagione? Cambiamo domanda. A me piace molto Guardiola". E proprio il tecnico spagnolo ha fatto sapere che il prossimo anno tornerà su una panchina importante dopo una stagione sabbatica. Su di lui ci sono però anche il Chelsea e il Manchester City ed è molto difficile che l'ex allenatore del Barcellona possa arrivare in Italia: "ha altre idee in testa, è molto difficile che venga al Milan".

"Sono in Brasile e sto lavorando, e non so nulla". Mino Raiola, procuratore di Balotelli, raggiunto al telefono, è di poche parole "Non abbiamo voglia di dire niente", aggiunge prima di salutare e riattaccare con cortesia.

Tornando a Berlusconi il patron rossonero ha ammesso che il Milan sta trattando tre giocatori giovani di cui uno è italiano. Sveliamo il suo nome una volta per tutte: è Mattia Destro, attaccante della Roma che è sempre più vicino ai rossoneri. L'ex punta del Siena è chiusa nella capitale da Osvaldo e il Milan, non soddisfatto del rendimento di Pazzini, sta trattando con i giallorossi per un prestito con l'obbligo di riscatto della comproprietà a giugno. Già nei prossimi giorni potrebbe arrivare la fumata bianca visti anche i buoni rapporti tra i due club. Il Milan potrebbe anche riportare in Italia Davide Santon, ex esterno dell'Inter ora al Newcastle. Nel frattempo è a buon punto la trattativa con il Parma per lo scambio tra Djamel Mesbah e Cristian Zaccardo.

L'obiettivo dell'Inter per la prossima estate è Edin Dzeko. L'attaccante del Manchester City potrebbe lasciare il club inglese a giugno e la società di via Durini è alla finestra. Il prezzo del cartellino potrebbe essere ammortizzato dalla cessione di Sneijder ma i numeri della trattativa, dall'ingaggio al costo del giocatore, sono molto alti e richiederebbero un'ulteriore cessione. Tra i possibili partenti ci sono Coutinho, per cui esiste una richiesta del Southampton pronto a pagare 10 milioni, Nella lista delle punte che interessano i nerazzurri c'è sempre Robert Lewandowski, attaccante polacco classe 1988 del Borussia Dortmund. Sempre in piedi l'ipotesi Lodi con il Catania e quella Schelotto mentre per Sorrentino c'è anche il Palermo e il Bologna. Se il portiere lascerà Verona l'estremo difensore dei gialloblù potrebbe diventare Bizzarri.

La Juventus valuta l'accordo con Drogba, le parti sono sempre più vicine. Il giocatore è pronto ad accettare un contratto di un anno e mezzo a 6,5 milioni di euro ma la dirigenza bianconera sta valutando il da farsi nei confronti di Llorente. Il giocatore è già in pugno in vista dell'estate ma Marotta sta considerando anche l'ipotesi di acquistarlo da subito in cambio di un conguaglio di circa 5 milioni di euro all'Athletic Bilbao. Una scelta importante, soprattutto per evitare inserimenti di altri club da qui a giugno. Rolando Bianchi è sempre più lontano dal Torino. Oltre alla Sampdoria su di lui ci sono anche Palermo, Milan, Inter, Fiorentina e Tottenham e in caso di cessione i granata potrebbero rilevare Nené dal Cagliari. Ieri Morimoto ha lasciato il Catania e raggiunto Mascara all'Al Nasr.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti