Calcio

Balotelli sbaglierà un rigore, vi diciamo quando

Su 20 calciati Supermario non ha mai sbagliato ma le statistiche della serie A forniscono le date in cui si potrà puntare sul suo primo errore

Il rigore segnato da Mario Balotelli contro la Repubblica Ceca (Getty Images)

Mario non sbaglia mai. Dagli 11 metri è una macchina infernale e infallibile. Le statistiche parlano di 20 rigori segnati su 20 calciati, una serie positiva iniziata con l'Inter e continuata anche nell'esperienza in Premier League con il Manchester City. Ieri nuovo penalty in maglia azzurra e nuovo gol, un destro preciso e potente che ha spiazzato Peter Cech e siglato il 2-1 finale sulla Repubblica Ceca. Ma perché Mario non sbaglia mai? Tecnica di tiro, freddezza nel calciare, capacità di decidere all'ultimo l'angolo guardando fino in fondo i movimenti del portiere. I fattori sono tanti e finora nessun estremo difensore è riuscito a ingannare la sua tecnica perfetta.

Ma quanto durerà la perfezione di Supermario dal dischetto? Statistiche alla mano si può anche ipotizzare le date del suo primo errore: il 19 ottobre, il 27 ottobre, il 22 dicembre o il 6 gennaio. Perché? Queste saranno le quattro date di campionato dove Balotelli avrà come avversari i migliori pararigori della serie A, specialisti che durante la settimana lavorano più dei colleghi nel neutralizzare le conclusioni dagli undici metri. La prima occasione sarà appunto il 19 ottobre, giorno di Udinese - Milan a San Siro. Tra i pali dei friulani dovrebbe tornare Zeljko Brkic (2 rigori parati lo scorso anno), portiere serbo di Novi Sad, erede designato di Samir Handanovic in bianconero. Nei primi anni italiani anche lui è stato allenato da Adriano Bonaiuti, preparatore dei portieri che in carriera era soprannominato Batman. Anche lui aveva una tecnica simile a quella di Mario Balotelli, non per segnare ma per parare. Posizione leggermente decentrata verso il lato opposto a quello in cui ci si vuole tuffare, cercare di partire all'ultimo momento, esaminare i rigori calciati in passato dalla punta, osservare la posizione del piede d'appoggio. Brkic è cresciuto con una grande fama di pararigori, se il 19 ottobre ne sarà assegnato uno ai rossoneri Mario l'infallibile si ritroverà di fronte un avversario non da poco.

La situazione si ripresenterà una settimana dopo nella trasferta di parma con Antonio Mirante tra i pali: cresciuto nella primavera della Juventus, già ai tempi della Sampdoria aveva mostrato tutta la sua classe nel neutralizzare penalty. Lo scorso anno è stato il portiere a parare più rigori in serie A: 3. Il 22 dicembre sarà invece la volta di Samir Handanovic nel derby di Milano: lo sloveno è tra i portieri più bravi in Europa a neutralizzare tiri dagli 11 metri e la ghiotta occasione del derby potrebbe essere il palcoscenico ideale per spezzare il dominio di Supermario dal dischetto. Stando alle statistiche l'ultima occasione tra le più probabili sarà invece quella del 6 gennaio, Milan - Atalanta. In porta ci dovrebbe essere Andrea Consigli che già da bambino, ai tempi della Polisportiva Giovanile Cormano e prima di arrivare all'Atalanta, aveva la fama di portiere capace di ipnotizzare gli avversari dagli 11 metri. Quattro date che statisticamente aumenteranno le percentuali di errore di Balotelli, teorie che l'attaccante del Milan cercherà di sfatare come succede ciclicamente da ormai quattro stagioni. L'imprevedibilità di Mario dal dischetto è un valore aggiunto e raro della punta ma nessun calciatore nella storia ha superato i 30 rigori consecutivi messi a segno. Tra i più abili del campionato italiano ci sono Baggio, Totti, Del Piero, Savoldi e Signori. Nessuno ha però ha una statistica del 100%. Chi riuscirà a fermare Mario?

© Riproduzione Riservata

Commenti