amatriciana
Società

Terremoto in Centro Italia: la solidarietà è un piatto di Amatriciana

Il food blogger Paolo Campana lancia l'iniziativa: due euro per ogni primo ordinato e consumato

Un'amatriciana per aiutare i terremotati del Centro Italia. Perché la solidarietà può passare anche anche attraverso la tavola. L'iniziativa arriva da Facebook dove è stata lanciata un'idea per raccogliere fondi a sostegno delle persone in difficoltà sopravvissute al sisma che ha colpito Lazio, Marche e Abruzzo facendo un appello ai ristoratori.

Poiché dal 25 fino a 28 agosto proprio ad Amatrice si sarebbe dovuto tenere l'annuale sagra dedicata agli spaghetti all'amatriciana, kermesse arrivata a festeggiare 50 anni, Paolo Campana, grafico e food blogger, ha lanciato sui social un appello: "Bisogna muoversi veloci. Ci provo. Nei prossimi giorni ci doveva essere una festa e invece... lancio una proposta a tutti gli amici ristoratori. Nei prossimi giorni devolviamo tutti un euro per ogni piatto di amatriciana ordinato e consumato?!". Costo del piatto di pasta 2 euro.

Appello subito raccolto da una serie di ristoratori che hanno dato la loro disponibilità: un euro lo metteranno i clienti e un altro euro lo metteranno gli stessi ristoratori.

© Riproduzione Riservata

Commenti