Life

L'Estate romana con i Padri Francescani

Sul Lungotevere della Capitale fino al 3 settembre eventi e incontri. Con la partecipazione (attesa) di Papa Francesco

francescani-lungotevere

Ingresso e stand allestiti dai Padri Francescani sul lungotevere a Roma - 9 agosto 2017 – Credits: US

Movida francescana per l'Estate Romana 2017. Con tanto di placet di Papa Francesco che quasi certamente vi prenderà parte in una serata d'agosto. È il piccolo grande miracolo all'insegna del dialogo, la fede ed iniziative umanitarie che un agguerrito gruppo di vacanzieri per caso, formato da religiosi, religiose e giovanissimi volontari sta compiendo sul Lungotevere della Capitale per il quarto anno consecutivo.

Per tutto il mese d'agosto, con una “coda” fino al 3 settembre, turisti e pellegrini che giungono a Roma, oltre ad una visita in Vaticano a sentire le omelie di papa Francesco (che come è noto non va mai in vacanza) e ad ammirare le meraviglie archeologiche della città, hanno la possibilità di sostare negli stand allestiti dai Frati Minori Conventuali del Centro missionario diretto da padre Paolo Fiasconaro, siciliano di origine ma – come lui stesso è solito definirsi - “religioso al servizio della Chiesa universale sulle orme e sull'esempio di S.Francesco di Assisi”.

paolo-fiasconaro

Padre Paolo Fiasconaro, direttore del centro missionario dei Padri Francescani a Roma – Credits: US

Tra gli ospiti che si presenteranno allo stand francescano, probabilmente ci sarà Papa Francesco. Una esperienza unica nel suo genere che, spiegano gli organizzatori anno dopo hanno, è diventata una delle tappe più frequentate dai villeggianti che arrivano a Roma durante il periodo estivo, al punto che Gianni Marsili, responsabile delle manifestazioni organizzate nell'ambito dell'Estate Romana, su proposta di padre Fiasconaro ha inserito l'area francescana tra i momenti di incontri che vengono attivati nel corso della movida capitolina. E così, ogni sera, presso Ponte Garibaldi, davanti all'Isola Tiberina, i volontari del Centro missionario sono a disposizione di quanti chiedono informazioni, sostano per ascoltare una parola buona, un consiglio, per un momento di pace per il fisico e per l'anima.

Centro missionario

Lungotevere (davanti al ponte Garibaldi) allestito con gli stand dei Padri Francescani - 9 agosto 2017 – Credits: US

 “Lo stand è un luogo semplice, amichevole, quasi familiare – cerchiamo di essere una presenza in mezzo alla gente anche in momenti di riposo e relax come possono essere le vacanze estive, una presenza in uscita come chiede papa Francesco”, spiega padre Fiasconaro, che assicura che “l'abito del frate non è un ostacolo a iniziative di questo genere perchè attira molto di più di ogni altro aspetto”. “Tra gli ospiti, in tanti chiedono come mettersi al servizio dei poveri nelle nostre terre di missione”. Come primo segno tangibile, la mega raccolta di offerte che i frati mettono a disposizione dei poveri assistiti nelle loro missioni dell'Uganda per far mangiare oltre 400 bambini per un anno intero. Miracolo delle vacanze dei Frati Minori conventuali.

© Riproduzione Riservata

Commenti