Cronaca

Maturità 2.0. Perplessità e ansie web degli studenti

Gli studenti smorzano la paura da seconda prova a colpi di social network

Studenti durante la prova di maturità (Ansa)

Aristotele al classico e matematica allo scientifico. Ecco il frutto misterioso pescato dal vaso di Pandora del Miur per l'esame di Stato del 2012. La seconda prova è iniziata e i quasi 500.000 studenti alle prese con la maturità in queste ore hanno la testa bassa su dizionari e calcolatrici.

Dal tardo pomeriggio di ieri e per quasi tutta la notte si sono rincorsi sul web i timori, le paure e i dubbi dei ragazzi. Quali siano le materie lo si sa da tempo, ma come i ragazzi hanno affrontato l'attesa lo si è scoperto sbirciando dal buco della serratura dei social network. Visto il greco al classico Giulia e Luca hanno fatto i dovuti scongiuri con ironici ashtag come #nonsoniente oppure #chediomelamandibuona seguiti da decine di retweet.

E se la prova di matematica è accolta serenamente dai ragazzi dello scientifico, per il liceo linguistico la lingua straniera è un terno al lotto: Roberta si chiede perché andava sempre in bagno a fumare durante le ore di conversazione di tedesco e Carlo le ricorda che il primo bacio se lo sono dati proprio grazie a quella lezione saltata. Ed ecco che allora partono i tweet con ricordi che hanno poco a che fare con la maturità, ma che riportano, con un po’ di nostalgia, il pensiero a quei bei tempi così spensierati e alla #notteprimadegliesami.

Per il liceo pedagogico è uscita pedagogia, mentre per quello artistico la figura disegnata. Cambia qualcosa per gli istituti tecnici e professionali, per i quali è stata scelta una prova tecnico-pratica-laboratoriale. Qui i messaggi spiritosi lasciano il posto al bombardamento di insulti da parte dei maturandi dell’istituto tecnico commerciale (ragioneria) in quanto è stata scelta economia aziendale come materia e, a quanto pare, #nulladipeggio poteva accadere per loro.

Claudio e Roberto si danno “appuntamento” su Facebook per ripassare le formule incomprensibili che servono per lo svolgimento e la risoluzione della prova perché “per certe cose non bisogna studiare troppo, bastano quattro ripetizioni da Luisa – che abbiamo scoperto essere la secchiona di turno – facendole credere che prima o poi … ed è fatta!”, chiarisce Roberto.

E, a quanto pare, Claudio è perfettamente d’accordo, così si da il via al ripasso. Per i futuri geometri è direttamente un professore (Giorgio) di un istituto di provincia che tweetta consigli ad arte per superare l’esame di topografia concludendo ogni tweet con il più classico degli ashtag #sapevatelo. Infine, se per l’istituto professionale per il turismo la lingua straniera è d’obbligo, abbiamo dovuto cercare online quale fosse la materia uscita per l’alberghiero: evidentemente per prepararsi all’esame di alimenti e alimentazione gli studenti saranno stati alle prove coi fornelli visto che sui social network non vi era neanche l’ombra.

In ogni caso la prima notte prima degli esami è la più insonne, almeno per molti, la seconda è andata già meglio. Rotto il ghiaccio iniziale, gli studenti stamattina affrontano con maggiore serenità il secondo step. E, a quanto si dice, non mancheranno gli aggiornamenti dalle aule da parte dei più coraggiosi e i tweet della massa a conclusione del tutto.

Dopo il #fuoriuno di ieri, oggi, c’è da scommetterci, partirà il nuovo ashtag #fuoridue. Forse qualcuno di questi scomparirà presto, ma hashtag come #maturità, #maturità2012 o #notteprimadegliesami promettono di restare a lungo ancorati alla lista dei TT (trending topic). L’appuntamento per il pomeriggio non è al bar o dal gelataio, ma sul forum del sito studenti.it per le soluzioni delle prove e per scoprire da subito come è andata.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti