Soldi

Polizze antifurto: come misurare la sicurezza della propria casa

Per capire se conviene oppure no assicurarsi, spendendo da 150 a oltre 1.000 euro l'anno, occorre considerare quartiere, città e condominio in cui si vive

Un appartamento a Milano (Bettolini / Imagoeconomica)

Tra le principali preoccupazioni delle famiglie italiane c'è la sicurezza della propria casa. Soprattutto nei periodi di vacanza, quando i topi d'appartamento si scatenano.

Tuttavia prevale ancora il fatalismo : sono meno di tre su dieci le famiglie che ricorrono a polizze ad hoc contro i furti (contro una media che in Francia, Regno Unito e Germania supera il 70%) anche se i costi non sono del tutto proibitivi.

Si va, infatti, da 150 - 200 euro fino a oltre 1.000 euro l'anno, a seconda del tipo e del valore dei beni da assicurare.

Cosa scegliere
Chi decide di tutelarsi contro i furti nelle abitazioni, ha di fronte a sé due opzioni: un pacchetto all risk, in cui il furto è uno degli eventi per cui si ottiene il risarcimento; o polizze dedicate, in cui la tutela dei beni è personalizzabile (esistono a valore intero, a primo rischio relativo o assoluto).

Molte polizze vengono proposte dalle banche stesse in abbinamento al mutuo e hanno una durata abbastanza lunga, anche se spesso è più vantaggioso sottoscrivere tutele annuali che danno una maggiore libertà.

LEGGI TUTTI I COME FARE PER SU PANORAMA.IT

Misurare la sicurezza della propria casa
Per misurare la sicurezza della vostra casa o appartamento, vi riproponiamo un test messo a punto dall'Ania, l'associazione nazionale delle imprese assicuratrici (leggi qui il manuale ), che ricalca quello utilizzato dalle compagnie per calcolare il costo da applicare a una polizza anti - furto.

Città o paese
Località con meno di 200.000 abitanti (10 punti)
Località con più di 200.000 abitanti (20 punti)
Località isolate (50 punti)

Zona
Stabile isolato (40 punti)
Stabile periferico (30 punti)
Stabile centrale (20 punti)
Zona industriale - commerciale (20 punti)
Zona residenziale (10 punti)
Zona agricola (5 punti)
Zona con precedenti di furto (40 punti)

Scale
Una sola scala interna (10 punti)
Due o più scale interne (25 punti)
Impalcature per lavori di manutenzione (40 punti)

Uffici o negozi vicini (40 punti)
Abitazioni vicine (10 punti)

Tipologia di appartamento
Appartamento al pian terreno (40 punti)
Appartamento al primo piano o ultimi piano con balconi o terrazze (30 punti)
Appartamento ai piani intermedi (10 punti)
Appartamento a residenza secondaria (40 punti)

Ingressi
Ingresso del condominio con portineria (10 punti)
Ingresso del condominio senza portineria (20 punti)
Ingresso da una sola porta (20 punti)
Ingresso da 2 o più porte (40 punti)

Finestre
Finestre e balconi solo su strada (10 punti)
Finestre e balconi su strada e cortile (20 punti)
Finestre e balconi su scale interne o su un vicolo chiuso (40 punti)

Custodia
Locali custoditi durante le ferie (5 punti)
Locali non custoditi per meno di 10 giorni di ferie (20 punti)
Locali incustoditi per più di 10 giorni di ferie (40 punti)
Locali incustoditi per meno di un'ora al giorno (5 punti)
Locali incustoditi per più di un'ora al giorno (20 punti)
Locali custoditi a intervalli regolari (20 punti)
Locali custoditi a intervalli irregolari (10 punti)

Serrature
Serrature di tipo Yale, con chiave standard (50 punti)
Serratura di sicurezza a paletti verticali (30 punti)
Serratura di sicurezza a H (20 punti)
Porta blindata (5 punti)
Impianto di allarme antifurto certificato (-60 punti)

Risultati:
Con meno di 150 punti si è ragionevolmente al sicuro e anche con un risultato compreso tra 150 e 200 punti si possono dormire notti tranquille (a meno che non abbiate cose di gran valore), mentre sopra i 200 punti la casa è considerata vulnerabile.

© Riproduzione Riservata

Commenti