È un’idea forte quella che c’è dietro McMafia, la mostra su mafie antimafie organizzata dall’Associazione antimafie daSud. Perché non è il “solito” appuntamento (nobilissimi tutti, naturalmente) con la società civile e la meglio politica per combattere la criminalità organizzata. No, stavolta c’è la volontà di arrivare ad un pubblico vasto, soprattutto di giovani, perché McMafia, dal 23 settembre all’8 novembre al Museo di Roma in Trastevere, raccoglie 90 opere originali di storie di impegno contro le mafie, in versione fumetti. Quaranta autori, noti e altri da scoprire in un viaggio fra immagini e parole.

Ancora una volta, la graphic novel e le strip si fanno cioé portatori di messaggi a sfondo sociale e civile. Non solo: la stessa associazione organizza dal 22 al 27 settembre Restart, il festival della creatività antimafia, con spettacoli, incontri sul “buon giornalismo”, maratone teatrali e talk (il programma su www.dasud.it).

© Riproduzione Riservata

Commenti