Cinema

"Noi, Zagor", il film sull'eroe dei fumetti Bonelli - Trailer

Il 22 e il 23 ottobre nelle sale il documentario sul difensore della foresta di Darkwood, un personaggio nato nel 1961 e ancora in forma

Immagine di "Noi, Zagor" (Microcinema Distribuzione)

Con la sua maglietta rossa con sul petto l'Uccello del Tuono dentro un cerchio giallo, Zagor è uno degli eroi più amati del fumetto italiano. E ora, dopo più di cinquant'anni di vita, è il protagonista di film-documentario scritto e diretto da Riccardo Jacopino, Noi, Zagor

Il 22 e il 23 ottobre sarà nelle sale cinematografiche distribuito da Microcinema. 

Personaggio di punta della Sergio Bonelli Editore, Zagor è stato ideato da Sergio Bonelli stesso (alias Guido Nolitta) e Gallieno Ferri. Nel film lo spettatore è trasportato nel mondo del Re di Darkwood attraverso contenuti inediti. "Zagor non è soltanto un fumetto, è un universo. Riccardo Jacopino lo descrive come mai nessun altro prima", dice Moreno Burattini, curatore di Zagor.

Qual è il segreto della longevità e vitalità di Zagor? Cosa affascina di questo personaggio da tenere incatenati migliaia di lettori per anni e conquistarne di nuovi? Chi sono coloro che a Zagor danno vita? Noi, Zagor vuole rispondere a questi interrogativi. 

Il racconto filmico si articola attraverso le parole di autori, sceneggiatori, disegnatori, critici, fan e lettori. Ripercorre la storia di Zagor. Dal 1961, quando Bonelli e Ferri pieni di idee ed entusiasmo iniziano a dare vita al personaggio, fino ad arrivare ai giorni nostri. Un presente che sotto la lente del curatore Burattini vede ancora Zagor come protagonista e strenuo difensore della foresta di Darkwood, teatro principale delle sue avventure, e dei nativi americani.

Di Zagor, in questo film-documento, si raccontano le suggestioni e le influenze che innescano il suo processo creativo, i meccanismi che fanno nascere la complicità con i suoi lettori, i tratti che lo rendono universale, eroe epico o più semplicemente un compagno d'avventure. Si entra nella fabbrica di Zagor, nelle case di disegnatori e scrittori, nella redazione della Bonelli.

Il titolo Noi, Zagor vuole alludere a una dimensione comunitaria, una comunità, o meglio una tribù, che ha ancora tanta voglia di essere viva. Un'esperienza, di arte e di valori, lasciata in eredità dall'indimenticabile Sergio Bonelli. 

Il trailer di Noi, Zagor:

 
© Riproduzione Riservata

Commenti