Martina Panagia: ho girato con George Clooney diretta da Robert Rodriguez è stata davvero una soddisfazione immensa

Ma cosa vi devo dire su Martina Panagia? E’ di una bellezza devastante, simpatica, preparata e umilissima. Quindi nulla, vi lascio a quest’intervista dove qualche dritta per fare della vostra passione il vostro lavoro c’è. Intanto, presentati per chi ora …Leggi tutto

deeply2a.jpg

Ma cosa vi devo dire su Martina Panagia? E’ di una bellezza devastante, simpatica, preparata e umilissima. Quindi nulla, vi lascio a quest’intervista dove qualche dritta per fare della vostra passione il vostro lavoro c’è.

Intanto, presentati per chi ora guardando la tua foto si sta rendendo conto che ti ha visto in più 100 spot!

ahahah sì effettivamente gli spot che ho girato sono veramente tanti! Ho una vita bella piena: attrice, conduttrice (potete vedermi in X-Style, programma di moda che va in onda su Canale 5 la Domenica notte)  e… blogger! Adoro il mio piccolo angolo di web: www.deeplydiva.com dove pubblico pezzi delle mie giornate, pensieri e foto. Ho anche una rubrica su Panorama.it che si chiama Punture di Spillo, in cui scrivo di società e rapporti tra uomini e donne.

Tu sei presentatrice, attrice, modella e blogger. Come organizzi la tua giornata? Riesci a respirare?

Adoro essere piena di impegni. Mi piace proprio avere una vita sempre di corsa. Devo ammettere che non mi mancano comunque le giornate di relax, essendo una lavoratrice “precaria” ho dei buchi da colmare. Per questo è nato il blog, per riempire il vuoto lasciato dalla mancanza di comunicazione quando non sono davanti ad una telecamera. Le mie giornate poi sono molto diverse tra loro: a volte la sveglia è alle 6.00 come può capitare invece che il primo impegno sia per pranzo. Posso uscire di casa la mattina presto e tornare la sera tardissimo oppure avere solo un impegno da mezz’ora… insomma dipende, ma devo dire che di solito sono molto bilanciata: se ho una giornata presissima, la maggior parte delle volte quella successiva è mooolto noiosa!

fashion-blogger.jpg

Tu sei fashion blogger. Spiegami come si diventa fashion blogger?

Prima di tutto, sfortunatamente non si può fare da soli. Cioè, serve qualcuno che faccia le foto, è la cosa principale. Barcamenarsi da sole in giro per la città appoggiando la macchina fotografica ai muretti è davvero sconsigliabile. Poi serve un po’ di occhio per la moda, le nuove tendenze e gli abbinamenti. Non serve assolutamente avere un armadio stracolmo, bastano pochi pezzi giusti anche low-cost. L’importante è saperli valorizzare al meglio.

L’esperienza più gratificante della tua vita?

Ne ho due, una professionale ed una personale. Quella lavorativa è lo spot Nespresso che ho girato con George Clooney diretta da Robert Rodriguez. E’ stata davvero una soddisfazione immensa essere scelta per quella pubblicità e lavorare con due artisti di quel calibro. Per l’ansia non ho dormito per due settimane prima del giorno di registrazione.

Personalmente invece, mi sono sentita davvero grande quando sono riuscita a comprare casa ed a ristrutturarla da sola: ho posato il pavimento, imbiancato, aggiustato tubi e cambiato prese di corrente, tutti lavori che una donna di solito non pensa di essere in grado di fare. Invece basta un po’ di olio di gomito e di voglia per accorgersi che possiamo superare quelli che crediamo siano i nostri limiti.

Sei una donna indipendente in tutto e per tutto, cosa consigli a chi vorrebbe intraprendere la tua stessa carriera?

Prima di tutto, preparazione: per essere attrici e conduttrici bisogna studiare. Dizione, recitazione, improvvisazione… ci sono tantissimi corsi o seminari che si possono fare. E’ un mondo pieno di concorrenza e non basta essere telegeniche, bisogna avere quella marcia in più rispetto alle altre. Io per esempio ho cercato di sviluppare una memoria invidiabile: riesco a imparare testi anche molto lunghi nel giro di poco tempo per risparmiare minuti preziosi durate le riprese. Bisogna distinguersi prima di tutto per la preparazione, poi per l’ aspetto esteriore.

martina-panagia-01-p.jpg

Il tuo obiettivo?

Spero tanto di continuare a lavorare ancora per parecchi anni. Una delle mie tante paure è che fare la conduttrice o l’attrice sia un’ occupazione “a scadenza”: raggiunta una certa età, si sceglie qualcuno più giovane e più fresco. Anche per questo, come dicevo prima, è importante essere preparati. Uso una similitudine calcistica: nelle grandi e piccole squadre ci sono sia i giocatori talentuosi e molto giovani, sia quelli un po’ più avanti con gli anni ma con grande tecnica ed esperienza. Servono entrambi per portare a casa il risultato.

Twitter non è ancora una droga per te, come mai?

Uhm, è il social network che mi ha preso di meno. Non so perchè, ma non ne ho ancora ben capito le dinamiche. Ho inizato solo di recente a postare con costanza ed a seguire qualche utente, spero di capirci qualcosa in fretta. Se volete darmi una mano, mi trovate come @martypanagia

La tua prossima rubrica per Panorama su cosa verterà?

Stavo pensando di scrivere un articolo su Instagram, un nuovo social di condivisione foto. Come nessun’altro, è riuscito a tirare fuori il lato narcisistico di noi, autorizzandoci a pubblicare autoscatti come se piovesse.

sav-official2.jpg

Tre blog da consigliarci?

Il blog di Daniela Farnese, mia amica e anche bravissima scrittrice: www.dottoressadania.it

Il blog di una mamma giovanissima che si barcamena tra “Pannolini e Pampero”: www.machedavvero.it

Se volete invece un blog fashion ma curato nei minimi dettagli con foto davvero mozzafiato, quello di questa ragazza:  http://garypeppergirl.com/

Sei felice?

Sono serena, che è anche meglio. La felicità è meravigliosa, ma è a picchi: sali sali sali ed ad un certo punto scendi. La serenità invece è una piacevole costante che ti accompagna nelle giornate, facendoti sorridere ai semafori o affrontare le notizie poco piacevoli con ottimismo.

 

 

 

 

© Riproduzione Riservata

Commenti