Uncategorized

Le ceneri di Gramsci (“Cammelli e Re Magi” reloaded)

Papa Giovanni XXIII, il cardinal Martini, Alcide De Gasperi: questi sono i nomi di alcuni pericolosi rivoluzionari e agitatori di masse proletarie che, su richiesta dell’intervistatore, i cinque candidati alle primarie del Centrosinistra italiano hanno indicato ieri sera, al termine …Leggi tutto

Papa Giovanni XXIII, il cardinal Martini, Alcide De Gasperi: questi sono i nomi di alcuni pericolosi rivoluzionari e agitatori di masse proletarie che, su richiesta dell’intervistatore, i cinque candidati alle primarie del Centrosinistra italiano hanno indicato ieri sera, al termine del dibattito televisivo andato in onda su Sky, come personaggi di riferimento per la loro azione politica. Se ci aggiungiamo il don Milani di Veltroni, il La Pira spesso citato e chissà perché ieri sera dimenticato da Renzi e la grande chiesa che arriva fino a Madre Teresa dell’intellettuale di riferimento Lorenzo Jovanotti, direi che è fatta: con buona pace di Gramsci, questo è un paese in cui la battaglia per l’egemonia culturale pare saldamente nelle mani dei cattolici.

© Riproduzione Riservata

Commenti