Tim e Università di Padova insieme per la didattica a distanza
iStock
Tim e Università di Padova insieme per la didattica a distanza
ARTICOLI FREEMIUM

Tim e Università di Padova insieme per la didattica a distanza

Sostenere la didattica a distanza, agevolando gli studenti e le loro famiglie nella fruizione dei corsi e nell’impiego dei servizi digitali. È questa la missione di Tim e dell’Università degli studi di Padova. Le due realtà hanno così siglato un accordo che prevede la fornitura a condizioni agevolate da parte dell’azienda di telecomunicazioni di 48.000 sim con profilo dati di 60 gb mensili e il noleggio di altrettanti modem Lte/wifi da destinare gratuitamente a tutti gli studenti (iscritti regolari fino al primo anno fuori corso) per garantire loro l’accesso senza costi alla didattica digitale e ai servizi digitali dell’Ateneo veneto.

«Non vogliamo rinunciare al patrimonio più importante dell’ateneo patavino: le nostre studentesse e i nostri studenti» ha commentato Rosario Rizzuto, rettore dell’Università degli studi di Padova. L’ateneo ha infatti messo a disposizione un piano di aiuti e agevolazioni pari a 15 milioni di euro per chi già frequenta i corsi e per le nuove matricole. «La pandemia ha cambiato profondamente le nostre abitudini, chiamandoci a fornire risposte a esigenze nuove. Così la didattica online rimarrà come strumento di supporto al ritorno in aula degli studenti del nostro Ateneo. Uno sforzo che ci ha visto erogare 150.000 ore di lezioni online in media al giorno, e solo nella sessione estiva più di 100.000 esami e 2.000 lauree».

Secondo Federico Rigoni, chief revenue officer di Tim: «Sostenere la didattica a distanza e lo sviluppo delle competenze digitali, garantendo e rafforzando l’accesso alla rete e la digitalizzazione dei sistemi educativi, è essenziale per sostenere la fase di rilancio che ci attende e ridurre le disuguaglianze sociali. Con questa importante partnership Tim rafforza il proprio impegno a favore del mondo dell’istruzione attraverso collaborazioni sempre più strette con le scuole, gli atenei e i centri di ricerca, confermandoci un punto di riferimento per lo sviluppo e la trasformazione digitale del Paese».

In un solo mese dall’avvio dell’iniziativa, la piattaforma dedicata alla richiesta di sim e modem ha registrato 3.245 appuntamenti presso i punti vendita Tim per il ritiro, oltre a 816 richieste di consegna a domicilio, con numeri in rapido aumento.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti