X Factor 6. Il ritratto dei concorrenti agli Home Visit

Impazienti di conoscere i 12 cantanti che approderanno ai live di X Factor 6? Panorama.it vi racconta tutti i segreti dei 24 protagonisti degli Home Visit di questa sera.

X Factor Home Visit

Da giorni sul web si rincorre la lista dei 12 finalisti. Pronostici attendibili o spoiler? – Credits: (Ufficio Stampa)

Francesco Canino

-

E’ tutto pronto per la quarta puntata di X Factor 6. Tra un paio di ore conosceremo i nomi dei 12 finalisti della nuova edizione del talent targato Sky. Per tutti gli altri, i più curiosi, c’è sempre internet: si moltiplicano i siti che in questi giorni anticipano il cast finale. Rumors attendibili o spoiler? Ecco intanto chi sono i 24 talenti scelti da Simona Ventura, Elio, Arisa e Morgan tra oltre 60 mila candidati.

UNDER 24 DONNE. Scelta sofferta per Elio, visto il livello di bravura della categoria. Per indorare la pillola, porterà le ragazze in una villa da fiaba a Robecco sul Naviglio, alle porte di Milano.

Marta Pedoni. Aveva tentato la carta Amici, ma il suo percorso si era fermato a un passo dall’ingresso nella scuola di Maria. Ora ci riprova con X Factor. E sul web si scatena l’ironia per la sua somiglianza (solo fisica) con Mietta.

Noemi Lucco Borlera. Ai Bootcamp scoppia in lacrime a causa del mal di gola, poi sul palco spiazza tutti con una voce da brivido. Adrenalinica, ironica, sa dominare la scena. Morgan l’ha ribattezzata Fonemi.

Gaya Misrachi. Immagine sofisticata tendenza rock, inciampa sul testo – che si dimentica dopo poche parole – ma strappa l’accesso agli Home Visit. Ce la farà a conquistare un posto tra i finalisti?

Yendri Fiorentino. Stoppata al secondo provino Stefania Bivone, Miss Italia 2011, ci pensa questa torinese di origini dominicane a tenere alto il nome del concorso. Riposta nel cassetto la fascia di Miss Deborah, mette tutti d’accordo con la sua voce suadente. Bella e brava.

Eleonora Bosio - Cixi. Dal Cet di Mogol a star di Youtube. E’ diventata una reginetta del web a colpi di click: il suo canale ha già totalizzato 200 mila visualizzazioni. Ha solo 16 anni ma sfoggia una personalità da artista consumata. Perfetta per il palco di X Factor.

Lucrezia Rossetti. Arisa l’attacca: “Ti vedo finta e saccente, però la tua esibizione è stata soddisfacente”. Lei tenta la replica e rischia di peggiorare la situazione. Poi passa con quattro sì. Imprecisato invece il numero di piercing. Immagine d’impatto, non c’è che dire.

OVER 25. Per catturare l’essenza della vera “voce della musica”, Morgan farà esibire le donne del suo gruppo all’Auditorium Paganini di Parma, antico opificio restaurato da Renzo Piano.

Chiara Galiazzo. Mix di talento e ironia, è laureata in Economia e lavora nella finanza. “Stiamo cercando delle voci eccezionali, secondo noi tu sei una voce eccezionale” la esalta Elio. Look che pesca nell’astrattismo ed emotività contagiosa, è tra personaggi destinati a far parlare.

Romina Falconi. Stile anni ’50 e grinta da romana verace, da Torpignattara con furore, a 27 anni è già una veterana del palco: dai circuiti off ai pianobar, Romina ha gareggiato a Sanremo nel 2007, poi ha girato il mondo per due anni col tour di Eros Ramazzotti.

Didie Caria. Sul palco abbandona l’aplomb sabaudo e si scatena (“movimento un po’ incontrollato”, lo bacchetta Alessandro Alicandri nelle sue pagelle per Panorama.it ). Voce intrigante e trasversale: oltre a cantare, doppia i cartoni animati per Disney Channel.

Mara Sottocornola. Cofana riccia e modi distaccati, ha fatto dell’understatement un marchio di fabbrica. Da subito si era fatta notare per il timbro straordinario. Sul web si dice che avrebbe lasciato X Factor per andare a studiare in una scuola di canto lirico a Bruxelles.

Morgan Ics. Si definisce “un rapper che non si accontenta di essere solo un rapper”. 29 anni, bolognese, con suo stile da nerd bonaccione in cerca di rivincita ha conquistato giudici e pubblico. Sarebbe il primo cantante hip hop in gara.

Michele Grandinetti. Nome d’arte Miky Del Re. Tra i tanti aspiranti cantanti visti nelle prime tre puntate, si è distinto (oltre che per il timbro vocale) per il sorriso contagioso e il modo naturale e molto poco costruito di stare in scena.

GRUPPI. Tocca ad Arisa guidare la categoria più complicata del talent. Determinata a vincere, la cantante porta i Gruppi Vocali in una villa sul Lago di Como, dove arriva a bordo di un idrovolante.

Akme. Dalle piazze pugliesi al palco di X Factor, il trio del Tavoliere ha conquistato i giudici a colpi di talento. Il montaggio li ha un po’ penalizzati: tocca attendere questa sera per ascoltare meglio le loro belle voci.

Brutte Abitudini. Sette voci sette per una ventata di allegria. “Voi non fate casino come di solito fanno i gruppi vocali. Siete un tutt’uno” le promuove Morgan.  E nel mazzo, spunta anche un’ex aspirante Miss Italia. Caleidoscopiche.

Frères Chaos. Alternativi, di certo. Dark, senza dubbio. Diversi e complementari allo stesso tempo. La ricercatezza dello stile dei fratelli Rinaldi - Manuela e Fabio – non è passata inosservata. L’ingresso nel cast pare scontato.

Diamond Sister. Sono un po’ le Destiny’s Child in salsa nostrana, queste tre talentuose ragazze pugliesi. Divertono con le loro coreografie, stupiscono con look appariscenti e glitterati. Nel 2010 Enrico Ruggeri le eliminò al primo provino.

Provs Destination. Le hanno ribattezzate leGemelle diverse’. Una bionda, l’altra mora. Una timida, l’altra estroversa. Sul palco sfoderano grinta, belle voci e un’ottima presenza scenica. A parte un filo di algidità di troppo, il mix è perfetto.

Up3side. Nella marea di talenti, avanza a colpi di sì questo trio di giovanissimi napoletani dalla faccia simpatica e dalle voci interessanti. Nelle sue pagelle, Alessandro Alicandri li ha promossi con un bel 7.

UNDER 24 UOMINI. Simona Ventura sbarca in Costa Smeralda con una squadra di maschietti davvero tosta. Dopo aver vinto lo scorso anno con Francesca Michielin, Super Simo punta al bis.

Daniele Coletta. Dalla burrosa Clerici alla grintosa Ventura. Archiviata l’esperienza del baby talent Ti lascio una canzone, approda allo show di Sky. Ai provini si fa è fatto notare per la voce articolata e i capelli platinati. Luca Tomassini gli stravolgerà lo stile?

Nicola Aliotta. Chioma riccia (da far invidia) e una grinta morbida che conquista. Anche lui è reduce da Ti lascio una canzone – Stefania Sandrelli, in giuria, era pazza di lui. Ha da poco compiuto diciotto anni ma la voce è già fuori dall’ordinario.

Alessandro Mahmoud. Timbro intrigante e fascino cool, non passa inosservato. Sul web è considerato il più sexy tra i 24 che si sfideranno agli Home Visit. Ha iniziato a cantare quando aveva sette anni nel coro della chiesa. Ora cerca il grande salto.

Francesco Vecchio. La simpatia non gli manca, la bella voce neppure. Difetta un po’ di personalità, ma è ancora giovane (è appena maggiorenne) e ha tutto il tempo per plasmarla sul palcoscenico. Quello del Teatro della Luna? Vedremo.

Carmelo Veneziano Broccia. Vola alto questo giovane agrigentino: ai provini si presenta con una canzone di Mina e incassa quattro sì. Ai Bootcamp punta su Adele, dimentica le parole poi recupera. “Audace ci piace”, diceva la Contessa Pinina Garavaglia.

Davide Merlini. Faccia (e capelli) da bravo ragazzo, sfoggia un repertorio datato – Morandi e Ranieri – e una maglietta bianca attillata che mette in risalto il fisico palestrato e l’addome piallato. Piacerà alle ragazzine e alle nonne. Ce la farà a diventare una pop star?

© Riproduzione Riservata

Commenti