pelle-italia-malta
TV Zoom

Ascolti 3/9: l’Italia vince, ma non convince. Nemmeno in Auditel

La Nazionale su Rai 1 al 28,68% di share

Va sempre più spesso sotto il 30% e la sensazione è che la colpa sia soprattutto della qualità del gioco espresso. Scadente perfino contro Malta. Un’Italia che non incanta e che anzi da qualche mese a questa parte sta diventando deludente anche per quello che riguarda gli ascolti tv. A giugno la nostra Nazionale era stata impegnata in un match veramente noioso: un’amichevole contro il Portogallo senza Cristiano Ronaldo. In quel caso gli Azzurri avevano portato a casa un penoso consuntivo di 5,6 milioni e il 22,5% di share circa. Pochi giorni prima però, nel penultimo incontro affrontato nel girone di qualificazione, gli uomini di Antonio Conte giocando un po’ meglio avevano pareggiato con la Croazia, principale avversario in questa fase della competizione, e avevano conseguito 7,8 milioni di spettatori ed il 30,8%. Gli altri risultati? Alla fine di marzo per il match con la Bulgaria, di quasi uguale importanza, gli ascolti erano stati 7,5 milioni con il 29,96%, e l’autunno scorso la nostra squadra aveva conseguito 7,8 milioni ed il 28,4% di share con l’Azerbajan. L’ascolto della partita degli Azzurri di ieri – pallosa come quella con i portoghesi, ma valida per passare il turno come quella con i croati e le altre citate - si è collocata a metà strada tra i due precedenti recenti: ha ottenuto 6,560 milioni di spettatori ed il 29,03% di share nel primo tempo e poi è scesa a 6,1 milioni ed il 28,33% nel secondo, chiaro segnale dell’insopportabilità della pochezza tecnica del match, che pure rimaneva aperto. Cosa è successo quindi? Malta non era certo un avversario di grido e ha fatto le barricate, con i nostri hanno mostrato tutti i loro limiti riuscendo a passare in vantaggio solo nel finale del secondo tempo con il gol di braccio di Graziano Pellè. E così niente di strano che il bilancio Auditel sia stato un mezzo flop. Anche perché non si può certo considerare un plus del prodotto il lavoro fatto dalla Rai: la telecronaca moscia di Alberto Rimedio, il bordo campista Luca De Capitani e il commento stralunato e ripetitivo del buon Giovanni Trapattoni ieri non contribuivano certo a smorzare il tedio. 

Tra i titoli in evidenza su SkyCinema 1 I Origins, ha conseguito un ascolto di flusso di 96 mila spettatori. Su SkyUno Hell’s Kitchen Usa ha conquistato con l’episodio quindici 169 mila spettatori di flusso e con l’episodio sedici 143 mila. Sul versante calcio Sky ha ottenuto 48 mila spettatori e lo 0,4% di share trasmettendo dalle 18.00 Azerbaigian-Croazia e 103 mila spettatori e lo 0,46% dalle 20.45 con Olanda-Islanda e Belgio-Bosnia.

Tra le mini generaliste free su La5 Sbucato dal passato ha conseguito 199 mila spettatori e lo 0,96%; su Iris il film Otto e mezzo ha conquistato 159 mila spettatori con lo 0,85% di share. Su Rai Movie il film The Iron Lady ha raccolto 267 mila spettatori e l’1,25%, su Rai Premium la replica della miniserie Grand Hotel ha incassato 403 mila e 1,97%. Su Top Crime Bones ha totalizzato 420 mila spettatori e l’1,92%.

 

 

© Riproduzione Riservata

Commenti