Le scuse di Timperi dopo la bestemmia in tv
Le scuse di Timperi dopo la bestemmia in tv
Televisione

Le scuse di Timperi dopo la bestemmia in tv

L'imprecazione in onda per un errore di montaggio. La Rai annuncia sanzioni

Un errore di montaggio rischia di costare caro a Tiberio Timperi, al centro di infuocate polemiche in questi ultimi due giorni a causa di una bestemmia andata in onda nella puntata di sabato di Uno Mattina in famiglia, il programma di Rai Uno che conduce in coppia con Ingrid Muccitelli.

L'incidente (registrato) di sabato mattina

Intorno alle 10 e 30 di sabato, Timperi si "incarta" annunciando l'ingresso in studio di un avvocato, sbatte stizzito la mano sul tavolo e a bassa voce pronuncia una bestemmia. Si capisce subito che c'è qualcosa di strano perchè dopo l'errore del conduttore in video compare lo schermo nero col segnale orario e pochi secondi dopo va nuovamente in onda la scena "incriminata". Solo dopo la pubblicità riparte la trasmissione con l'annuncio corretto: si scopre così che una parte del contenitore del mattino di Rai Uno è registrato e dunque la doppia bestemmia è andata in onda per un clamoroso incidente di montaggio.

Le scuse di Timperi

Passa appena un'ora e il video dell'incidente inizia a fare il giro del web, con relativa pioggia di commenti molti dei quali - va detto - a sostegno del conduttore, considerato uno dei più seri professionisti in circolazione. Nella puntata andata in onda domenica mattina, Tiberio Timperi si è scusato con il pubblico in apertura di puntata. "Vi devo delle scuse perché è andata in onda, anche se sottovoce, una mia imprecazione della quale mi scuso con tutti quanti voi perché non fa parte del mio costume. Però è giusto che sappiate che si tratta di un incidente, un increscioso incidente: faceva parte di una registrazione che non doveva andare in onda. Ripeto, non doveva andare in onda".

Leone annuncia sanzioni

Le scuse sono annunciate già sabato pomeriggio con un tweet del direttore di Rai Uno Giancarlo Leone. "Deprecabili errori a Uno Mattina in famiglia - ha scritto su Twitter l'alto dirigente - Domani in diretta le scuse di @RaiUno Lunedì le sanzioni". Dunque già nella giornata di oggi saranno diffusi i possibili provvedimenti tra le quali non è da escludere l'espulsione dal video di Timperi, nonostante l'imprecazione non sia stata pronunciata in diretta. 


Il Codacons all'attacco

A chiedere provvedimenti severi c'è il Codacons: "E' un episodio gravissimo accentuato dal fatto che, trattandosi di un intervento registrato, la bestemmia avrebbe potuto e dovuto essere tagliata. Conduttore, autori e responsabili del montaggio del programma devono essere immediatamente sospesi dalle loro funzioni per l'offesa arrecata non solo ai credenti, ma alla totalità dei telespettatori italiani" fa sapere attraverso una nota l'associazione che difende i diritti dei consumatori.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti