Serie TV

Rosy Abate 2: fan in rivolta, il produttore cambia il finale

Alla vigilia dell'ultima puntata della serie con Giulia Michelini, in onda venerdì 11 ottobre, Valsecchi mette mano al montaggio dopo il mailbombing dei telespettatori

Rosy Abate 2 Giulia Michelini

Francesco Canino

-

Il finale della seconda stagione di Rosy Abate-La serie è tutto da scrivere. O meglio, da riscrivere. Per sapere come finirà la seconda stagione della serie con Giulia Michelini toccherà infatti guardarla fino all’ultimo secondo perché il destino della "Regina di Palermo" ha subito un deciso scossone nelle ultime ore. Tutta colpa dei fan della fiction di Canale 5, che si sono letteralmente scatenati contro l'ipotesi della morte della protagonista, costringendo il produttore a un nuovo montaggio last minute.

Rosy Abate 2: fan in rivolta, il produttore cambia il finale

Ma cosa ha provocato la reazione degli aficionados di Rosy Abate? Quando si è sparsa la voce che l’ultima puntata, in onda venerdì 11 su Canale 5, si sarebbe potuta concludere con la morte della protagonista incarnata da Giulia Michelini, i fan si sono scatenati sul web e con le email indirizzate a Mediaset e alla TaoDue, la casa di produzione, provocando un mailbombing senza precedenti. Tutta "colpa" di Vittorio Magazzù, che ospite di Verissimo, si è lasciato scappare che nella quinta puntata morirà uno dei protagonisti, aggiungendo: "Sì, nessuno si salva".

Così Pietro Valsecchi, il "papà" della serie e produttore di grande successo, pressato dall'affetto dei fan a quel punto ha deciso di intervenire mettendo mano all'episodio finale. "Di fronte a tanto affetto, ho deciso di rimettermi al lavoro per chiudere il montaggio della puntata spero nel modo migliore per tutti", ha rivelato senza aggiungere alcun dettaglio sulla sorte di Rosy Abate e degli altri personaggi della serie.

Gli ascolti in crescita della fiction di Canale 5

Se il destono di Rosy Abate è piuttosto incerto, c'è almeno una solida certezza e sono i buoni ascolti della seconda stagione della serie. In media, le prime quattro puntate della fiction sono state viste da 3,4 milioni di spettatori, numeri lontani dai fasti gloriosi di Squadra Antimafia ma ottimi se visti nel quadro della tv frammentata di oggi. 

    "Siamo tutti molto colpiti e riconoscenti per questa dimostrazione di affetto verso un personaggio entrato nell’immaginario collettivo: lo vediamo dai dati di ascolto Auditel e dai record di visualizzazioni delle puntate su Mediaset Play, quasi tre milioni, dall’enorme riscontro sui social", commenta soddisfatto Valsecchi. E chissà se La resa dei conti: fino all'ultimo respiro, l'ultimo episodio, farà boom di share.

    Per saperne di più: 

    © Riproduzione Riservata

    Commenti