Serie TV

Rosy Abate 2: le anticipazioni della prima puntata

La serie con Giulia Michelini debutta su Canale 5 mercoledì 18 settembre, in prima serata. Nel cast di Rosy Abate 2 ci sono anche Claudio Gioè e Vittorio Magazzù

Rosy Abate 2 Giulia Michelini

Francesco Canino

-

Dopo aver ritrovato suo figlio, Rosy ha passato gli ultimi sei anni in carcere ma adesso che può finalmente riabbracciarlo, la donna si trova davanti un Leonardo molto diverso. Comincia così Rosy Abate 2, la nuova stagione della serie di Canale 5 con Giulia Michelini, Claudio Gioè e Mario Sgueglia, ambientata questa volta in una Napoli imprevedibile. Ecco cos'accadrà nella prima puntata, in onda mercoledì 18 settembre.

Rosy Abate 2, le anticipazioni della prima puntata

Sullo sfondo di una Napoli inedita mai raccontata, la nuova sfida di Rosy Abate (Giulia Michelini) sarà salvare suo figlio Leonardo (Vittorio Magazzù) da un destino criminale che potrebbe costargli la vita. Per farlo, la Regina di Palermo dovrà rimettersi in gioco e affrontare il nemico più insidioso che abbia incontrato finora: Antonio Costello (Davide Devenuto), boss della camorra più invisibile e aristocratica, che Leonardo vede come il padre che non ha mai avuto.

Il bambino innocente di un tempo ha lasciato il posto a un ragazzo inquieto e tormentato, che sembra sentire dentro di sé il richiamo del sangue degli Abate e la vocazione alla criminalità. Dal primo minuto, Rosy e Leo sono uniti dall’amore ma segnati dal passato e divisi dal destino.

 

Le mosse di Rosy per salvare Leonardo

A complicare le cose, ci si mette il legame d'amore che sboccia tra Leonardo e la figlia adolescente di Costello, Nina (Maria Vera Ratti). Rosy potrà contare sull’aiuto del poliziotto Luca Bonaccorso (Mario Sgueglia), ma dovrà anche guardarsi le spalle dalla minaccia di Regina Mainetti (Paola Michelini), tornata dopo sei anni per vendicarsi e riprendersi suo figlio.Riuscirà Rosy a salvare l’anima e la vita di Leonardo senza perdere le sue?

Per saperne di più: 

© Riproduzione Riservata

Commenti