Serie TV

La mafia uccide solo d'estate 2: la quarta puntata

Nuovo appuntamento con la fiction con Claudio Gioè e Anna Foglietta, su Rai 1 giovedì 17 maggio. Tutto su La mafia uccide solo d'estate 2

Famiglia Giammarresi

Francesco Canino

-

Dopo l'omicidio di Piersanti Mattarella, su Palermo aleggiano paura e spaesamento. Inizia così la quarta puntata de La mafia uccide solo d'estate 2, la serie tv di Rai 1 con Claudio Gioè e Anna Foglietta ambientata nella Sicilia della fine degli anni '70. Il coraggio di Salvuccio Giammaresi sarà lo snodo centrale del quarto episodio, in onda giovedì 17 maggio.

La mafia uccide solo d'estate 2, le anticipazioni della puntata

Nel primo episodio della quarta puntata, Lorenzo Giammaresi (Claudio Gioè) trova delle carte sospette su un appalto e decide di far luce sulla questione, aiutato da Marina: più stanno insieme, più il loro rapporto cresce. Salvuccio (Edoardo Buscetta) nel frattempo ha scoperto dei pupi bruciati nel negozio dove lavora ma ancora non sa che dietro le vicende e le gesta dei pupi siciliani si nasconde una storia di mafia.

Massimo intanto, capisce che non è un discografico e che, suo malgrado, si è infilato nel traffico di droga: questa scoperta lo manda in crisi e la sua voglia di lasciare il clan cresce ancora di più. Intanto il riavvicinamento tra Angela (Angela Curri) e Rosario (Dario Aita) vive un momento turbolento.

 

Salvuccio e Lorenzo, il coraggio di denunciare

Salvuccio scopre con i suoi amici che il signor Pellerito è taglieggiato dal pizzo e decide di denunciare tutto. Intanto Lorenzo ha lavorato al dossier, ma si scontra con il muro di gomma del suo superiore: preso dallo sconforto, e aiutato da Marina, decide di farlo avere in forma anonima ai giornali per denunciare gli appalti. Nel frattempo Massimo (Francesco Scianna) cerca una via d’uscita per far partire l’ultimo viaggio di droga ma il piano non andrà in porto.

Per saperne di più: 


© Riproduzione Riservata

Commenti