deadbeat
Serie TV

Deadbeat: comicità sovrannaturale con lo zampino di Brad Pitt

La nuova serie di JOI gioca con medium e fantasmi. Con guest star del calibro di James Franco e Danny De Vito

In slang americano un deadbeat è un adulto che vive ancora coi genitori e, nonostante l'età, non ha ancora un lavoro. Ma in Deadbeat, la serie tv in 10 episodi, in onda su JOI da sabato 14 novembre, il bamboccione ha un ché di eroico: è un medium che risolve i conti in sospeso dei fantasmi. Dopo tanto sovrannaturale teso fino allo spasimo, finalmente una serie che gioca con i nostri incubi (in maniera non sempre politicamente corretta, ndr).

Che cosa vedremo
Lo scansafatiche Kevin "Pac" Pacalioglu sfrutta la propria sovrannaturale capacità di comunicare con i fantasmi, per aiutarli a chiudere con alcune (discutibili) questioni irrisolte. La sua nuova attività a pagamento, svolta con la complicità del migliore amico e spacciatore Roofie, scatena le ire della finta medium Camomile White e dà vita a situazioni a dir poco spassose.

Il cast
Ad interpretare il protagonista della serie è Tyler Labine, al suo sorprendente debutto da protagonista. Gli altri attori della serie sono Brandon T. Jackson, Cat Deele (nei panni della nemesi del protagonista) e Lucy DeVito: volti nuovi a cui, a partire dalla seconda serie, si aggiungeranno le guest star: James Franco, Danny DeVito, Fred Armisen, Michael Ian Black, Gilbert Gottfried, Jim Norton, Zach Levi e Finn Wittrock.

Gli autori
Distribuita da Hulu e prodotta dalla Plan B Entertainment di Brad Pitt e dalla Lionsgate Television, porta la firma di Cody Heller e Brett Konner (Wilfred, The Inbetweeners).

Da sapere
In patria Deadbeat ha raggiunto degli ottimi risultati ed ha entusiasmato critici e pubblico, tanto che la serie è stata, ad oggi, confermata e rinnovata per la terza stagione. Per lanciarla Hulu ha realizzato una serie di finti trailer ispirati agli horror degli anni 70 e degli anni 80 (vedi in basso).

Che cosa hanno scritto
"Nonostante i suoi difetti evidenti, Deadbeat è una distrazione abbastanza piacevole, un riempi-tempo con un grande potenziale". (Ben Travers, Indiewire)

"La serie è disarmante e divertente, in grado di evocare momenti bizzarri e di mostrare il lato comico di Ghost”. (Brian Lowry, Variety).

I trailer

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti