Dopo aver visto Kevin Spacey nelle vesti di Presidente degli Stati Uniti (e non solo lui), ritrovare la diva Sharon Stone in quelle di vicepresidente, in Agent X, la nuova serie in onda su Premium Action dal 23 settembre, non fa una grinza: la Casa Bianca sembra quasi un destino per le star degli anni 90, quando finiscono in tv. Ma stavolta la fantapolitica è decisamente “fanta”...

Che cosa vedremo
Il governo degli Stati Uniti D’America si trova alle prese con casi di spionaggio talmente delicati che né la CIA né l’FBI possono gestire. Entra così in scena l’Agente X, ossia John Case (Jeff Hephner) delle Forze Speciali, la cui esistenza è vidimata da un paragrafo segreto della Costituzione e risulta dipendente del vicepresidente Natalie Maccabee (Sharon Stone).

Gli autori
Prevedibilmente, la Stone è anche produttrice della serie, ideata da W. Blake Herron – già sceneggiatore di Bourne Identity al cinema.

Curiosità
Ha un ruolo anche Gerald McRaney, che interpretava il miliardario Raymond Tusk in House of Cards. Ma i collegamewnti tra le due serie finiscono qui. Nel nono episodio appare anche l’italiano Walter Nudo come guest star.

Che cosa hanno scritto
«Nessuno gioca apertamente per far ridere in questa serie, perché rovinerebbe un'illusione già precaria. Ma tra le scene d'azione ad alta tensione, ci sono battute e sempre un invito aperto a sorridere, se volete». (Nancy DeWolf Smith, Wall Street Journal).

«Una serie promettente per quanto riguarda la trama e soprattutto per il notevole cast, con un’azione che rimane vibrante per tutto il tempo» (Brian Lowry, Variety).

«Lo sceneggiatore William Blake Herron prova a rendere omaggio ai grandi thriller di spionaggio degli anni 60, per non parlare di tutto il franchise di James Bond, ma senza realmente avvicinarsi a quello che avevano per tenere il pubblico sul bordo della sedia». (David Wiegand, San Francisco Chronicle).

Il trailer

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti