Gruber
Televisione

Lilli Gruber: "Ecco perché sono stata male"

"Ho solo abusato un po' troppo della mia forza fisica", svela la giornalista

Dopo settimane di teoremi e rumors da fanta-tv, Lilli Gruber parla per la prima volta dei problemi di salute che l'hanno costretta per quasi due mesi a lasciare la conduzione di Otto e Mezzo. Lo ha fato ieri sera nel salotto di Fabio Fazio, ospite di Che tempo che fa per presentare Tempesta, il suo ultimo romanzo edito da Rizzoli.

Lilli si racconta

"Spero che sia lecito chiederti come stai", le ha domandato Fabio Fazio aprendo l'intervista. La conduttrice non si è scomposta e ha svelato la causa del suo 'allontanamento' temporaneo dalla conduzione del talk politico di La7, affidato a Giovanni Floris. "Bene. Sto molto bene. Ho solo abusato un po' troppo della mia forza fisica. Noi donne super woman che amiamo il nostro lavoro, tendiamo a strafare", ha ammesso la Gruber smentendo così tutti i gossip fantasiosi circolati nelle scorse settimane. "E' stata una bella lezione: ogni tanto bisogna darsi un po' di tregua".

La lontananza dalla tivù

"Tutti i giornalisti sospettavano un litigio con Floris...", ha sottolineato Fazio riportando le insistenti dietrologie circolate sui giornali. "E' la follia, noi giornalisti siamo imprecisi ogni tanto", ha risposto cauta Lilli Gruber. La dipendenza da telecamera e luce rossa? La giornalista non ne soffre e lo ha detto apertamente rispondendo ad una domanda diretta del conduttore di Che tempo che fa: "La tivù non mi è mancata. Anche perché sono stata lontata dalla televisione per tanti anni e penso che ogni tanto faccia bene un periodo di disintossicazione: la televisione è una specie di tritacarne e va maneggiata con cura". 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti