Televisione

Ascolti 20/11: derby della Madonnina, Braccialetti Rossi, Il Segreto

Milan-Inter è stata vista complessivamente da 3,3 milioni di spettatori e il 12% di share

Serata segnata dal calcio, con il derby di Milano terzo programma più seguito in prima serata se si considerano gli ascolti ottenuti su entrambe le piattaforme. Con Milan-Inter a 3,3 milioni e 12%, ha fatto bene Braccialetti Rossi, che con la ultra drammatica puntata che ha portato alla morte di Nina ha ottenuto 4,3 milioni ed il 16,81%, addirittura crescendo rispetto a sette giorni prima.

Con una platea tv più ampia, allargata dal calcio, ha perso share, invece, Il Segreto (secondo a 3,569 milioni con il 13,33%), mentre si è riconfermato a 2,4 milioni (ma all’8,87% di share, in calo percentuale) Che fuori tempo che fa.

Sotto media ma non troppo, considerata la portata dell’evento di San Siro, sono andate Le Iene (1,849 milioni e 7,83%) e Ncis su Rai 2 (1,6 milioni e 5,8%), mentre il risultato decisamente più catastrofico è stato quello del Maurizio Costanzo Show su Rete 4. Allestendo una puntata seria sulla violenza alle donne (telefonata di Laura Boldrini, ospiti Giovanni Floris, Aldo Cazzullo, Alberto Veronesi, Elodie, Nicola Gratteri, Paola Turci, Barbara De Rossi, Mauro Mazza, Antonio Giuliani e Vittorio Rizzi) il programma è calato sotto il livello di guardia (570 mila spettatori e 2,7% dopo la presentazione a 503 mila e 1,8%, con una media di 559 mila spettatori e il 2,5%).

Un risultato insufficiente, se si considera che su Tv8 Masterchef con la finale ha riscosso 860 mila spettatori e il 3,3% e su La7 il vecchio film Uccidete la colomba bianca ha conseguito 570mila spettatori con il 2,2%.

Alla rete del Biscione, più che a Maurizio Costanzo, non è stata evidentemente riconosciuta autorevolezza sufficiente sul tema. Del resto, va registrato, che subito dopo il talk, Rete 4 ha trasmesso con insuccesso la commedia Chiavi in mano (208 mila e 3,86%), che forse sarebbe stato opportuno prevedere in altra serata.

Altro aspetto interessante della serata è stato il risultato di Che tempo che fa. La settimana prima, con Matteo Renzi ospite di Fabio Fazio, con un incastro pensato appositamente per valorizzarne il passaggio (dopo i Coldplay, prima di Luciana Littizzetto, senza la concorrenza di partite appealing, e allungandosi fino alle 22.00), la trasmissione aveva fatto il record a 3,5 milioni e 13,63%.

Ieri, in una puntata "normale", con Roberto Saviano e Alvaro Soler ad accompagnare Matteo Salvini nella prima parte, Che tempo che fa ha fatto un risultato buono ma inevitabilmente inferiore (3,163 milioni e 11,74%).

Confortanti per il premier, invece, sono stati i risultati ottenuti con InMezzora, dove litigando con Maurizio Landini ha riscosso il 9,62%, facendo crescere del 35% lo share del programma, che anche in replica a mezzanotte e mezza ha portato a casa l’8,75%.

Su Sky le partite delle 15 hanno avuto 1,2 milioni di spettatori con il 7,7% di share. L’anticipo delle 12.30, Sampdoria-Sassuolo, in diretta esclusiva, è stato visto da 391 mila spettatori. Su Premium le partite delle 15.00 hanno totalizzato 739 mila spettatori ed il 4,64%.

Per il calcio internazionale, il match Middlesbrough-Chelsea di Premier League inglese, in diretta esclusiva dalle 17 su Sky Sport 3 HD, ha riscosso 116 mila spettatori. Su Sky Sport in evidenza anche il tennis, con la finale delle ATP World Tour Finals 2016, Murray-Djokovic, dalle 19.10 circa, che ha raccolto nel complesso davanti alla tv 245.133 spettatori e 1,04% di share.

Tra le mini generaliste free su La5 Stardust ha riscosso 272 mila spettatori e l’1,09% di share; su Rai Movie Parkland ha ottenuto 262 mila spettatori e 0,97%; su Rai Premium Gli occhi su di te a 240 mila e 0,88%; su Iris Il discorso del re a 490 mila e 1,87%; su Top Crime Rizzoli & Isles a 387 mila e 1,41%; su Tv8 Masterchef 5 ha conquistato 860 mila spettatori ed il 3,3%.

In prima serata Ninja Warrior Italia su Nove ha totalizzato un ascolto medio pari a 324 mila spettatori con l’1,2%.

(www.tvzoom.it)

Ti potrebbe piacere anche

I più letti