Amici 13: fischi a Moreno, poi i Bianchi rimontano ed evitano la disfatta

Emma Marrone a sorpresa affianca il rapper. Emozioni per l'assolo di Oscar e l'arrivo di Placido Domingo

Amici 13

La quarta puntata del talent ha ottenuto il 19.80% di share pari a 4 milioni 223 mila telespettatori – Credits: (Facebook/Amici Ufficiale)

Francesco Canino

-

Fischi, contestazioni e qualche polemica. La quarta puntata del serale di Amici 13 s'infiamma: la squadra Bianca di Moreno Donadoni, dopo la doppia eliminazione dello scorso sabato è in affanno, e la tensione è evidente. “È una puntata particolare, una linea di demarcazione: da qua cominciamo a capire chi arriva in finale”, dice Maria De Filippi ad inizio puntata. E così sarà: ma non sono mancati i momenti emozionanti, dall’assolo di Oscar al duetto di Nick con Placido Domingo.

PARTENZA COL BOTTO. Per cercare di conquistare da subito la prima manche, Moreno schiera l'artiglieria pesante e punta sul duetto con la prima ospite: entra in scena Emma Marrone, sempre più carismatica, con Paolo e Deborah. Miguel Bosè risponde calando l’asso Marco Mengoni, che duetta con Giada e Alessio dei Dear Jack. "Visto il carisma di Emma e Mengoni, non era facile per loro", sottolinea Gabry Ponte, che vota per i Blu. Luca Argentero vota per i Bianchi, ma il punto decisivo lo dà Sabrina Ferilli: 1 a 0 per i Blu. Moreno opta per l'esibizione di ballo di squadra, con Vincenzo e Lorenzo, e Bosè scompagina schierando il cantante Nick che convince sia Argentero sia Ponte (nonostante la coreografia grandiosa preparata da Giuliano Peparini). 

ACCORSI QUARTO GIUDICE. Neppure il tempo di far entrare il quarto giudice, Stefano Accorsi, che già Moreno tenta la captatio benevolentiae. "Ho bisogno di mostrarle qualcosa di stupendo", dice all'attore schierando Deborah con Anche un uomo. Scelta stroncata da Bosè: "La canzone è sbagliata, non ha l'intensità e il vissuto di Mina", attacca il coach, che schiera il ballerino Christian. Deborah non convince la Ferilli, che ci va giù pensante: “Ha una voce straordinaria non supportata dall'interpretazione: il carattere è fondamentale". La squadra Bianca appare in netto affanno e sul due a zero il coach schiera i Carboidrati a cui Bosè contrappone di Dear Jack: la prima sfida tra le due band se l'aggiudicano i Bianchi e Moreno tira un sospiro di sollievo. Sul 2 a 1 per la sua squadra, Bosè punta sull'esibizione corale di ballo: Peparini ha preparato un quadro di intensità pazzesca, dedicata al rapporto tra giovani e anziani sulle note di Vecchio di Renato Zero, e il cantante spagnolo si emoziona. Moreno fa invece ballare Lorenzo: Ponte dà il punto ai Blu, Argentero vota Bianco e la Ferilli - ancora una volta decisiva – preferisce i Blu, che vincono 6 a 1 la manche grazie al voto segreto della terza prova. A quel punto entra a sorpresa Emma Marrone: la tosta salentina difende i Bianchi e chiede di restare, sedendosi al fianco di Moreno, per sostenere la squadra. 

I FISCHI A MORENO. Si procede alla prima eliminazione: Bosè nomina i Carboidrati, i ragazzi dei Blu puntano su Paolo mentre il prof Lorenzo: Moreno fa rientrare subito Paolo e la patata bollente passa ai prof dei Bianchi, che salvano Lorenzo. Pasquale e i Carboidrati devono lasciare il talent ma i loro supporter non ci stanno e fischiano Moreno. "Sono stato il primo a sostenerli e sono convinto che i Carboidrati faranno successo", dice il coach difendendo la sua scelta e replicando stizzito ai fischi. L’atmosfera si surriscalda e a sostenere Moreno ci pensano sia Emma che Bosè.

LA SECONDA SFIDA. "Cascasse il mondo, vincerò questa manche", attacca Moreno. Schiera subito il cantante Paolo, che però si trova contro il ballerino Oscar, strepitoso nell'assolo della Bayadère. Moreno mostra molto nervosismo, aggravato dal punto ai Blu e Emma cerca di spronare i Bianchi: "Il palco bisogna mangiarlo come se fosse l'ultima volta". Il direttore artistico della squadra tenta di riprende in mano la situazione e per la seconda prova sale sul palco lui stesso in duetto con Deborah, contro cui Bosè schiera Giada. Gabry Ponte ci va giù pensante con Deborah e la tensione si fa evidente: "A parte l’aver dimenticato un pezzo di testo, mancava un po' l'anima oltre alla voce: Giada ti ha surclassato". "Io ho dato il massimo", replica la cantante dei Bianchi scoppiando in lacrime. Ci pensa il suo caoch a difenderla ma il punto va ugualmente ai Blu. 

LA RIMONTA DEI BIANCHI. "Cacciate dentro le lacrime e tirate fuori la grinta", dice Emma strigliando i Bianchi. Moreno per la terza prova, in cui vota anche Accorsi, punta sul ballerino Vincenzo. Ma Bosè gioca pesante e fa esibire Nick con quel mito vivente di Placido Domingo e per il tenore è subito standing ovation. "Per dimostrare che un cuore ce l'ha, schiero Deborah", dice Moreno che poi si commuove ascoltando la siciliana: con I have nothing della Houston tira fuori gran grinta e tonsille d'acciaio. "Ho visto Deborah come speravo di vederla: questa è un'esibizione per vincere", commenta la Ferilli. Il punto va a lei: 2 a 1 per i Blu. Per l'ultima prova, Bosè punta sui Dear Jack con un loro inedito. "I ragazzi sono stati contattati da quattro case discografiche, Deborah da tre e Nick da due, svela la De Filippi. Vincenzo sale sul palco con una sensualissima rumba, in coppia con la fidanzata Giovanna, porta a casa il punto. Sul due pari, è fondamentale il voto della terza prova: ed ecco la rimonta a sorpresa dei Bianchi che "si sono ripresi sull'orlo del precipizio", per dirla con Emma. Vincono 4 a 3 ed evitano la catastrofe. Moreno nomina Oscar, poi i Bianchi optano per Christian e i prof per Nick: "Mi trovo nella merda, avrei voglia di andare via io" ammette Bosè che poi salva Nick. Eliminazione tosta, perché il ballerino che resta avrà cinque coreografie la settimana da preparare: i prof dei Blu salvano Christian. È Oscar il secondo eliminato. "Se un ballerino eccezionale - lo consola la De Filippi - Sono sicura che per te ci sarà presto un contratto di lavoro”. 

© Riproduzione Riservata

Commenti