Sport

Schwazer, fine del sogno

Si conclude nel peggiore dei modi la carriera della medaglia d'oro di Pechino di marcia

La prima medaglia mondiale risale al 2005 ma il sogno di Alex Schwazer era iniziato con l'oro di Pechino 2008. Da lì in poi il successo e l'amore con la pattinatrice Carolina Kostner. Il fenomeno della marcia (a riposo, 28 pulsazioni al minuto) era diventato il simbolo dell'atletica italiana alle Olimpiadi. Tutto come in un sogno. Il doping è stato il brusco risveglio.

ANSA

La prima medaglia di bronzo di Alex Schwazer ai mondiali di Helsinki, nel 2005.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti