La nuova vita di Maxi Lopez

Sulle prime pagine dei rotocalchi, in difficoltà nel Catania, pronto a cambiare campionato e... procuratore

L'attaccante del Catania Maxi Lopez, 29 anni – Credits: Getty Images Sport

Nicolò Schira

-

Periodo non facile per l'attaccante argentino Maxi Lopez. La fine del matrimonio con la show-girl Wanda Nara e il tradimento dell'ex consorte con l'amico ed ex compagno di squadra Mauro Icardi sono stati difficili da metabolizzare e digerire per la punta del Catania. Maxi considerava il centravanti dell'Inter un fratello minore, tanto da ospitarlo più volte a casa sua e da trascorrerci insieme le vacanze. Un'amicizia che durava da anni e andata così in frantumi. Questa querelle, però, non si può negare che abbia lasciato un segno tangibile sull'ex Barcellona e Milan. Già in estate aveva considerato l'ipotesi di lasciare Catania per approdare altrove.

Dall'Inghilterra era pervenuta un'offerta del Norwich; mentre dagli Emirati le proposte degli sceicchi non lo avevano convinto. Svanito sul filo di lana del 2 settembre l'approdo al Parma tramite uno scambio con Okaka, era rimasto in terra siciliana con tanto di maglia numero dieci rossazzurra. Con il club etneo il rapporto si è ricucito, ma convivere costantemente con gli occhi puntati addosso, per via della vicende legate alla vita privata, non è l'ideale per chi vuol fare il calciatore. Per questo l'ipotesi di un trasferimento all'estero alletterebbe alquanto il classe '84.

Un periodo di cambiamenti che si riflette a trecentosessanta gradi, tanto che Lopez ha chiesto al gruppo D'Amico, che ne cura gli interessi professionali, i propri incartamenti. Una vita nuova a livello sportivo, famigliare e pure di entourage. Negli ultimi giorni, infatti, Maxi Lopez si è avvicinato all'agente inglese Frank Trimboli che potrebbe gestirne gli aspetti sportivi e portarlo fuori dai confini della nostra Serie A. Una nuova vita per il ventinovenne di Buenos Aires. Pronto a rincominciare, voltando pagina e lasciandosi definitivamente alle spalle rumors e pettegolezzi.

© Riproduzione Riservata

Commenti