Allegri alla Juve: "Conquisterò i tifosi, sono qui per vincere"
Twitter
Allegri alla Juve: "Conquisterò i tifosi, sono qui per vincere"
Sport

Allegri alla Juve: "Conquisterò i tifosi, sono qui per vincere"

"Mi conquisterò la fiducia dei tifosi. Pirlo? Non l'ho mai messo in dubbio. Sono fortunato ad averlo". Le prime parole del nuovo tecnico dei bianconeri -  Le dimissioni di Conte   - Fotostory: 3 stagioni in 10 scatti  - Le reazioni dei tifosi su Twitter  - Allegri vs Pirlo

Ore 16,36 - E' quasi una sollevazione popolare quella che si è scatenata in casa juve dopo l'addio di Conte e l'arrivo del suo sostituto Allegri. I tifosi bianconeri si sono ritrovati fuori dallo Juventus Stadium, durante la conferenza stampa di presentazione del tecnico toscano, per manifestare il loro dissenso per la scelta della società e salutare l'allenatore dei tre scudetti. 

tifosi-juventus_emb4.jpg

Credits: Ansa

Ore 16,27 - Allegri a Vinovo per conoscere i giocatori. Dopo la conferenza stampa di presentazione il nuovo tecnico della Juve si è trasferito sul campo di allenamento per conoscere i suoi nuovi giocatori ad eccezione dei 14 nazionali che sono ancora in vacanza e sono stati sentiti via telefono dal ds Marotta.

Ore 15,36 - Marotta sul mercato: "Morata è un giocatore che ci interessa ma con il nuovo tecnico cambiano anche gli obiettivi. Per questo dovremo fare il punto della situazione e potrebbero aprirsi anche nuovi scenari di mercato". 

Ore 15,34 - Allegri cita Gianni Agnelli: "Come diceva l'avvocato "la prossima vittoria è sempre quella più bella". La tradizione della Juve è di essere ai vertici e per questo dovremo continuare a vincere".

Ore 15,32 - Marotta sulla scelta di Allegri: "L'addio di Conte ci ha trovato impreparati. Avevamo bisogno di un allenatore motivato e vincente. Per questo abbiamo scelto Allegri. Per continuare a vincere".

Ore 15,30 - Marotta sul futuro di Vidal: "Non lo abbiamo mai messo in vendita. Ce lo hanno chiesto, vero, ma non ci siamo mai seduti al tavolo delle trattative e ce lo teniamo ben stretto. Poi dall'altra parte c'è il giocatore. Se vorrà rimanere saremo ben contenti di averlo con noi".

Ore 15,28 - Marotta sulla delusione dei tifosi dopo la partenza di Conte: "E' normale che i tifosi siano disorientati. Li capisco, ma devono essere certi che la Juventus è una società seria che quando fa delle scelte le fa con oculatezza".

Ore 15,26 - Allegri sulla squadra: "Stasera incontrerò la squadra a Vinovo. Domani inizierà il lavoro".

Ore 15,24 - Marotta sul colloquio con i giocatori: "E' evidente che dopo l'avvicendamento in panchina abbiamo fatto un giro di telefonate per avvertire i nostri giocatori. Il confronto lo avremo dopo le vacanze ma la squadra è con la società".

Ore 15,20 - Allegri sul modulo di gioco: "Stravolgere una squadra che vince e ha vinto non ha senso. Apporterò qualche accorgimento ma non cambierò il modulo. Potremmo giocare alcuni spezzoni con la difesa a 4 ma mi sono sempre adattato alle caratteristiche dei miei giocatori".

Ore 15,18 - Allegri su Pirlo: "Con Andrea ho un ottimo rapporto. Non ci siamo mai sentiti. Pirlo è stato un campione e finché non si è fatto male nel mio Milan ha sempre giocato. Sono fortunato ad averlo e mai ho messo in discussione le sue qualità".

Ore 15,16 - Marotta sull'addio di Conte: "Volevamo tenerlo ma dopo il raduno della squadra sono emerse nuove difficoltà. Non sul calciomercato ma per motivi che non vi posso raccontare ma che abbiamo dovuto rispettare. Lavorare con Conte è stata un'esperienza straordinaria".

Ore 15.14 - Allegri sullo scetticismo dei tifosi: "Capisco lo scetticismo dei tifosi. Come conquistarli? Con i risultati, con il lavoro, con il rispetto e la professionalità. Avremo modo di conoscerci. Dopo 4 anni di Milan penso di essere pronto di continuare".

Ore 15.09 - "Quanto ho ricevuto la chiamata della Juve è stato come un fulmine a ciel sereno. Ovviamente sono molto contento e mi ritengo molto a fortunato. Sono a Torino per vincere". Queste le prime parole di Massimilano Allegri da allenatore della Juventus.

Ore 15.08 - Dopo la nomina di Allegri in un'intervista a Sky Sport 24 Roberto Mancini rivela alcune indiscrezioni sulla nomina del nuovo allenatore della Juve. Mancini infatti ha dichiarato di non essere mai stato contattato dai bianconeri e che quindi la trattativa per vederlo sulla panchina non è mai effettivamente iniziata.

Ore 15,07 - E' iniziata la conferenza stampa con Massimiliano Allegri vicino a Beppe Marotta. Inizia a parlare il ds bianconero: "Sono stati anni vincenti e per sostituire un allenatore vincente era necessario un allenatore come Allegri che ha sempre vinto al primo anno, in tutte le squadre dove è andato".

Ore 15,00 - Tutto pronto per la conferenza stampa allo Juventus Stadium. Attesi Allegri e Marotta. Difficile che ci sia anche Agnelli.

Ore 13,26 - In attesa della presentazione di Allegri c'è nostalgia in casa Juve per la partenza di Conte, e non solo tra i tifosi: "Gracias por todo MISTER!!! Tu sei un campione" così su Twitter Carlitos Tevez ha salutato il suo ormai ex allenatore.

Schermata-2014-07-16-alle-13.25.32_emb4.png

Ore 12,15 - Alle 15 conferenza stampa di presentazione di Allegri allo Juventus Stadium

Ore 12 - Si attende a momenti il comunicato della Juventus che annuncia il nuovo corso bianconero. L'accordo tra Andrea Agnelli e Massimiliano Allegri sarebbe già stato raggiunto questa notte con un'intesa di massima per un biennale a 2 milioni di euro più bonus. L'ex tecnico del Milan è già a Torino e già domani dirigerà il primo allenamento con la sua nuova squadra. Nel frattempo aumentano le perplessità dei tifosi bianconeri sempre più numerosi per protestare sotto la sede della società in Corso Galileo Ferraris

Immagine-3_emb4.png

Ore 11,46 - Sky annuncia la firma sul contratto: Massimiliano Allegri è il nuovo allenatore della Juventus

Ore 11,40 - Nello staff di Allegri ci saranno Marco Landucci come vice mentre Claudio Filippi resta l'allenatore dei portieri. Sotto la sede bianconera un gruppo di tifosi si è radunato per esprimere il proprio dissenso all'arrivo del nuovo tecnico che con tutta probabilità sarà presentato nella giornata di oggi

Ore 10,45 - Trapelano i primi particolari sul contatto tra la Juventus e Allegri. Già questa mattina il presidente bianconero Andrea Agnelli e l'a.d. Beppe Marotta hanno contattato telefonicamente l'allenatore dalla sede di Corso Galileo Ferraris raggiungendo un accordo di massima sui termini del contratto. Nel frattempo si blocca l'affare Evrà: l'esterno francese ha chiesto un colloquio con il nuovo mister prima di accettare il trasferimento alla Juve.

Ore 10,35 - Secondo La Stampa Massimiliano Allegri è già arrivato a Torino per la firma sul contratto. Incontrerà il presidente Agnelli e Marotta, dopodiché ci sarà il primo contatto con il gruppo

Immagine-2_emb4.png

Ore 10,30 - Ormai si attende solo l'ufficialità della Juventus che annuncerà la nuova era bianconera sotto la guida di Massimiliano Allegri. Con l'ex tecnico del Milan arriva anche tutto il suo staff al completo, già in serata il nuovo tecnico dovrebbe essere presentato alla stampa. 

Ore 9,45 - Il nuovo allenatore della Juventus sarà Massimiliano Allegri. Manca solo l'annuncio ma la società bianconera ha scelto la strada per il dopo Conte. Per il tecnico contratto di due anni a due milioni di euro a stagione

Ore 9,30 - Secondo la BBC le motivazioni delle dimissioni di Antonio Conte dalla Juventus vanno ricondotte alla possibile cessione di Arturo Vidal al Manchester United. Gli inglesi avrebbero infatti già trovato l'accordo con la famiglia Agnelli per cedere il centrocampista cileno a circa 44 milioni di euro

Ore 9,10 - Nuovi particolari a conferma dell'accordo tra Massimiliano Allegri e la Juventus. Da Torino si parla di un incontro programmato e di un possibile arrivo del tecnico già domani nel ritiro di Vinovo. 

Ore 8,54 - Secondo il quotidiano spagnolo AS l'addio di Antonio Conte avrebbe bloccato il passaggio dell'attaccante Morata dal Real Madrid alla Juventus

As-su-Morata.jpg

Ore 8,40 - La doppia grana del possibile nuovo accordo con Allegri è composta dal parere sfavorevole dei tifosi e dal passato tormentato tra il tecnico toscano e Andrea Pirlo. I supporter juventini non hanno apprezzato le dichiarazioni ai tempi del Milan e il divorzio dal fantasista ai tempi rossoneri preoccupa anche la dirigenza. 

BspWSCtCUAEQOwZ.jpg

Ore 8,15 - Il termine ultimo deciso dalla Juventus per svelare il nome del nuovo allenatore è lunedì prossimo 21 luglio, giorno in cui tutti i nazionali ancora in vacanza torneranno in Italia per aggregarsi al ritiro della squadra. Fino ad allora gli allenamenti della squadra saranno diretti da Massimo Carrera e da Angelo Alessio

Ore 8,05 - E' stata stilata la lista dei papabili per la panchina della Juventus: al primo posto resta Massimiliano Allegri, poi Roberto Mancini e Luciano Spalletti per i quali l'ostacolo ingaggio è il limite più evidente. Non trovano conferme le voci sulla possibile candidatura di Zinedine Zidane mentre le candidature più improbabili sembrano essere quelle di Guidolin, Capello e Mihajlovic. 

Ore 8,00 - La Juventus prepara una delle più lunghe e importanti giornate del suo passato recente. Oggi i dirigenti bianconeri incontreranno l'ex tecnico del Milan Massimo Allegri ma su di lui resta più che una perplessità. Il livornese non gode delle simpatie della tifoseria ma è conosciuto da tanti membri dell'attuale staff compreso Giuseppe Marotta. 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti