Gilles Villeneuve, 31 anni fa l'addio sul circuito di Zolder

L'8 maggio del 1982 moriva sul circuito belga uno dei piloti più amati della storia della Ferrari e della Formula 1

Gilles Villeneuve

Andrea Soglio

-

Sabato 8 maggio 1982

Sul circuito di Zolder sono in corso le prove ufficiali del Gp del Belgio. La Ferrari di Gilles Villeneuve è lanciata alla ricerca della pole position. Arrivata ad una curva in discesa verso sinistra urta la ruota posteriore della vettura di Jochen Mass e decolla. L'auto si distrugge, cappottandosi diverse volte. Villeneuve viene sparato in aria e finisce la sua corsa sul prato a bordo pista. Inutili i tentativi dei medici di rianimarlo. Gilles Villeneuve muore sul colpo e diventa leggenda.

Questione di pelle. Il suo modo di guidare, senza paure, senza limiti, ha conquistato infatti il cuore di Enzo Ferrari, che lo scopre e lo porta a Maranello, e dei tifosi. E' il 1977. In sei stagioni con la Rossa vince 6 Gp e sfiora il titolo mondiale del 1979 quando finirà secondo dietro il compagno di squadra Jodie Scheckter.

Memorabili alcuni momenti, come il duello a Digione con Renè Arnoux o il Gp di Canada del 1981 quando chiuse terzo, sotto il diluvio, girando anche senza l'alettone anteriore o, ancora, la vittoria nel Gp di Spagna quando riusci a tenere dietro di sè per tutta la gara 4 vetture decisamente più veloci della sua Ferrari.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Nestore Morosini ricorda Gilles Villeneuve

Trentuno anni fa moriva l'amato pilota canadese, le sue gesta ricordate grazie alle memorie del giornalista che lo frequentò fuori e dentro il paddock

Commenti